Cronaca | News

Covid: la nuova ordinanza sulle zone gialle

11 Dicembre 2020
Covid: la nuova ordinanza sulle zone gialle

La firma del provvedimento è attesa per oggi. Domenica l’entrata in vigore.

È attesa tra oggi pomeriggio e stasera l’ordinanza del ministero della Salute che sancirà il passaggio di alcune regioni dalla zona arancione alla zona gialla. Ci si aspetta che Lombardia e Piemonte transitino nella fascia di rischio minore.

Anche la Toscana ha i numeri per passare in zona gialla, ma probabilmente dovrà aspettare ancora un’altra settimana. Bisognerà capire cosa si deciderà per gli altri territori attualmente colorati d’arancio: Campania, Basilicata, Calabria, Valle D’Aosta.

La cabina di regia deciderà in base al report settimanale sui numeri della pandemia nelle regioni e sugli indicatori del rischio nei singoli territori. Dopodiché, il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà il provvedimento, che entrerà in vigore domenica.

Il caso Valle D’Aosta

La Valle D’Aosta, tramite il suo presidente Erik Lavevaz, gli ha scritto una lettera per far presente che «da oltre 14 giorni è in zona gialla e i dati lo dimostrano». «Abbiamo dati epidemiologici da classificazione da scenario di rischio due, quindi zona gialla, dalla settimana del 16 novembre e dati generali ampiamente migliori della Lombardia, ad esempio, dalla settimana ancora precedente», rivendica Lavevaz.

«Da domenica Lombardia e Piemonte saranno presumibilmente riclassificati in zona gialla, solo perché nella settimana del 2 novembre, quindi un mese e mezzo fa, avevano un Rt leggermente migliore del nostro – spiega, ancora, il presidente della Valle D’Aosta – da allora i nostri dati confermano una tendenza consolidata di miglioramento, abbiamo quindi scritto a Speranza affinché, sentita la cabina di regia, disponga anche per la Valle d’Aosta a partire da domenica la cessazione della zona arancione».

Intanto, in virtù di una nuova legge regionale in vigore da domani, nella regione potranno riprendere a svolgere regolare attività i negozi per la vendita al dettaglio, i servizi alla persona, i servizi di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande, attività artistiche, culturali compresi musei, biblioteche e centri giovanili, strutture ricettive e le attività turistiche, impianti a fune a uso turistico o ricreativo, attività produttive e industriali, artigianali e commerciali.

Cosa cambia per chi passa in zona gialla

Chi passa dalla fascia arancione a quella gialla potrà tornare a:

  • spostarsi dal proprio Comune di residenza (ma non il 25, 26 dicembre e primo gennaio);
  • spostarsi dalla propria regione (ma non dal 21 dicembre al 6 gennaio);
  • andare al bar fino alle 18;
  • pranzare al ristorante e, dalle 18 in poi, ordinare cibo da asporto o farselo consegnare a domicilio;
  • fare shopping al centro commerciale nei giorni feriali.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube