Cronaca | News

Vaccino anti-Covid: quando sarà obbligatorio

14 Dicembre 2020 | Autore:
Vaccino anti-Covid: quando sarà obbligatorio

Il viceministro Sileri annuncia la soglia minima di adesione: se la popolazione non risponde, scatterà l’obbligo. Il presidente dei medici: «Colleghi, fatelo».

In un primo momento, fare il vaccino anti-Covid non sarà obbligatorio. Ma non è detto che non lo diventi: il Governo spera che tutti gli italiani lo chiedano e se così non dovesse essere, se alla campagna di vaccinazione dovesse aderire meno del 30-40% della popolazione, allora potrebbe scattare l’obbligo per tutti. Lo ha annunciato il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri.

Il braccio destro di Roberto Speranza lo spiega senza mezzi termini: «Non possiamo permetterci che il virus continui a circolare. Se oggi c’è qualche no-vax secondo il quale il vaccino non serve dopo 60-70 mila morti, e a mio avviso saranno ancora di più fino a quando si arriverà a una protezione di gregge, mi dispiace per lui».

Perentorio, dunque, Sileri, secondo cui la diffidenza mostrata dagli italiani nei sondaggi si deve al fatto che «se ne parla male. Se se ne parla con i dubbi, se non vengono usate le parole giuste come quando si dice che è stato fatto in fretta, questo può far pensare che sia stato fatto male. Bisogna spiegare invece perché è stato fatto in maniera veloce. In questo modo, la percentuale dei diffidenti si ridurrà».

Un appello alla vaccinazione dei medici è arrivato dal loro presidente, Filippo Anelli: «Colleghi medici, immunizzatevi: è un dovere», ha detto il numero uno della Federazione degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri in un’intervista al Corriere della Sera, pubblicata questa mattina. «Il vaccino ha esortato Anelli – è uno strumento potentissimo di difesa dei cittadini e della nostra professione che durante la pandemia ha subito troppe perdite. Non dobbiamo sottrarci, la deontologia ce lo impone».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Il vaccino potete farvelo nel culo bastardi, neanche morto quella merda, obbligatorio non esiste proprio un bel niente!

  2. Cari figli di mignotta, se rendete obbligatoria quella merda preparatevi alla guerra civile. Vi veniamo a prendere e Roma.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube