Cronaca | News

Covid: verso nuovo Dpcm entro sera

16 Dicembre 2020 | Autore:
Covid: verso nuovo Dpcm entro sera

Il Governo sarebbe orientato ad adottare un nuovo provvedimento ad hoc per inasprire le restrizioni. Probabile la zona rossa dal 24 dicembre all’Epifania.

Il tempo stringe ed il Governo accelera. Da Palazzo Chigi arrivano alcune indiscrezioni raccolte dall’agenzia di stampa Adnkronos, secondo cui si va verso un nuovo Dpcm contenente le misure restrittive anti-Covid per il Natale. L’Esecutivo sarebbe, dunque, intenzionato ad adottare questo strumento legislativo per imporre l’ulteriore giro di vite durante le feste. Finora, le regole annunciate a inizio dicembre sono raccolte in un decreto ministeriale ad hoc, che aveva affiancato quello firmato il 3 dicembre da Giuseppe Conte.

Il Dpcm, che potrebbe essere ufficializzato già stasera, dovrebbe prevedere la creazione di una zona rossa nazionale dal 24 dicembre al 6 gennaio, entrambe le date incluse. Questa sarebbe stata l’indicazione fornita dal Governo alle regioni, secondo fonti consultate dall’agenzia Agi, durante l’incontro di questa mattina. Alla base di tale decisione ci sarebbe una considerazione fatta dal ministro della Salute: secondo Roberto Speranza, infatti, nelle zone rosse istituite dall’ultimo Dpcm si sono raggiunti dei risultati più significativi rispetto alle regioni rimaste in zona gialla. Se tanto mi da tanto, sembra essere il ragionamento di Speranza, tanto vale che tutto il Paese segua la stessa logica nel periodo più temuto delle festività natalizie.

Lo stesso pensiero è condiviso dagli altri due ministri dell’ala dura del Governo, cioè Dario Franceschini e Francesco Boccia. Anche il Pd spinge in questa direzione. Ma non solo: pure il governatore leghista del Veneto, Luca Zaia, ammette che la sua regione mostra degli evidenti segnali di sofferenza, e chiede che il territorio venga blindato per il Natale.

Un consenso trasversale, dunque, da destra a sinistra. Nel frattempo, la maggioranza ha presentato al Senato una mozione per chiedere al Governo di rivalutare le restrizioni sulla mobilità tra i Comuni previste per il 25 e 26 dicembre e per il 1° gennaio. La decisione, nelle prossime ore.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube