Bonus tv, si fa ancora in tempo: come ottenerlo

16 Dicembre 2020
Bonus tv, si fa ancora in tempo: come ottenerlo

L’agevolazione fiscale per comprare un nuovo televisore o un decoder per adeguare il vecchio.

Entro il 2022, si calcola che saranno circa trenta milioni gli apparecchi televisivi da sostituire. Questo perché diventeranno operativi i nuovi standard trasmissivi (Dvbt-2/Hevc) per la ricezione dei programmi tv.

In vista di questo appuntamento, il 18 dicembre 2019 è partito il bonus tv: un contributo massimo del valore di 50 euro che si potrà ottenere fino al 31 dicembre 2022 per comprare o un nuovo televisore o un decoder col quale «aggiornare» il proprio apparecchio.

Al momento, non c’è pericolo di un esaurimento delle risorse disponibili: su uno stanziamento di 150 milioni di euro, i contributi erogati ammontano appena a 15 milioni, ma c’è da scommettere che le domande aumenteranno all’avvicinarsi della scadenza.

Può ottenerlo chi, entro la data già indicata, comprerà un nuovo televisore compatibile con i nuovi standard di trasmissione, oppure un decoder; a patto, però, che l’acquirente risieda in Italia e il suo Isee sia inferiore ai ventimila euro.

Il bonus consiste nello sconto applicato dal commerciante all’atto dell’acquisto. Bisogna presentarsi al negozio con un modulo in cui si dichiarano i requisiti indicati poco fa: essere residenti in Italia, non avere un reddito superiore ai ventimila euro o non raggiungere questo importo in ambito familiare. Bisogna inoltre precisare che nessun componente della propria famiglia abbia già beneficiato dell’agevolazione.

Prima di pensare all’acquisto, però, va verificato che il proprio televisore non sia già adeguato alla nuova tecnologia. Se lo è, non ci sarà bisogno di comprare alcunché, quindi nemmeno di usufruire del bonus.

Si può capire in due modi se ci si deve munire o meno di un nuovo televisore/decoder:

  • controllando il retro dell’apparecchio: se è presente la scritta DVB T2 o H265/HEVC non si dovrà fare nessun acquisto perché la tv che si ha in casa va già bene così;
  • attraverso il test di sintonizzazione su canale 100 o 200, i canali test di Rai e Mediaset. Se sullo schermo compare la dicitura Test Hevc Main10, vuol dire che l’apparecchio va già bene così e, a metà 2022, sarà già perfettamente in grado di ricevere il segnale con il nuovo standard. Se la dicitura non compare o il televisore non è adeguato e allora bisognerà munirlo di decoder o comprarlo nuovo, oppure si può fare un estremo tentativo risintonizzando tutti i canali e poi provando nuovamente a eseguire la procedura appena spiegata del test di sintonizzazione.

In genere, i modelli di televisore comprati dopo il primo gennaio 2017 sono compatibili, a meno che non siano di formato piccolo o di marchi minori d’importazione.

Non è detto che il bonus possa essere applicato a tutti i tipi di televisore/decoder. Proprio per questo, il ministero dello Sviluppo Economico ha stilato sul proprio sito un elenco di prodotti per i quali l’agevolazione è valida.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube