Diritto e Fisco | Articoli

NAC: cosa sono e che valore hanno. Servono davvero?

8 Gennaio 2014
NAC: cosa sono e che valore hanno. Servono davvero?

Notifica di Accettazione condizionata del debito: hanno davvero valore giuridico o sono solo una trovata per far soldi sul web ai danni delle persone in difficoltà economica?

Tra le tante idee strampalate che girano sul web, ce n’è una che ha preso piede da diverso tempo ed ancora resiste, forse perché ha trovato un humus particolarmente fertile nel nostro Paese: quello dei debitori incalliti, disposti a tutto pur di cancellare le proprie pendenze.

Si tratta delle NAC, acronimo che sta per “notifica di accettazione condizionata del debito”.

La NAC è una lettera che il debitore invia al creditore nella quale il primo si dichiara disposto a riconoscere il proprio debito a condizione che la controparte, entro un termine prefissato nella stessa missiva, gli invii una serie di documenti a dimostrazione e supporto del proprio credito. In caso di silenzio da parte del creditore, il debito si deve considerare inesistente (una sorta di “silenzio assenso” alla cancellazione della morosità).

La lista della documentazione “pretesa” nella lettera è fittissima e, a volte, anche improponibile (in nota riportiamo una lista prelevata da uno dei tanti siti [1]). In altri casi ancora (per es., nei confronti della banca, l’indicazione dei saggi di interesse applicati) è inutile, perché conoscibile dal debitore dai documenti già in suo possesso (per esempio, il contratto di apertura del conto corrente).

In Italia – inutile finanche dirlo – non esiste alcuna legge o norma nei codici che preveda tale diritto per la parte debitrice. Non c’è norma che autorizzi a considerare il silenzio della controparte come una tacita remissione della morosità. Di conseguenza in un’aula di tribunale non esiste un giudice che possa attribuire un qualsiasi significato alle NAC.

Così se il debitore ha perso la sua copia del contratto, ne può sempre far richiesta alla banca che è tenuta a consegnargliela, ma non per questo – in caso contrario – viene meno il debito. Se il debitore non ha la volontà di leggere le condizioni generali che lo legano al rapporto con la banca, sono problemi suoi. Ancora: se il debitore vuole sapere chi è il soggetto titolare del trattamento dei dati personali, non ha che da leggere l’informativa sulla privacy (e, a tutto voler concedere, se essa manca, non può da ciò discenderne la cancellazione del debito, ma solo una questione per violazione della legge sul trattamento dei dati personali). Se il debitore ritiene che il creditore non abbia le prove per affermare la propria pretesa non ha che da instaurare una causa, sollevando la relativa eccezione processuale e sperando che controparte, poi, in giudizio, non depositi i documenti (nel qual caso, infatti, perderebbe il giudizio e ne pagherebbe anche le spese). Stesso discorso dicasi per la prova dei danni e di tutte le altre inutili e fuorvianti richieste contenute nelle NAC.

Abbiamo ritenuto di dover pubblicare questo articolo per via delle numerose richieste pervenuteci dai nostri lettori, confusi dai venditori di fumo che si trovano sul web. Diffidate, quindi, a maggior ragione, di chi vorrebbe addirittura vendervi qualche video esplicativo o qualche manuale d’uso sulle NAC.


note

[1] – La prova documentata e certifica che la firma a quell’epoca era la firma di un soggetto autorizzato a prendere quella decisione.

– La prova documentata che voi siete i detentori del debito iniziale inalterato (copia originale).

– La prova documentata che questo debito e/o importo sia vostro invece che venduto a voi da un ente pubblico o un ente privato o da terze parti.

– La prova documentata che gli interessi siano calcolati regolarmente invece che  il frutto di interessi degli interessi e quindi anatocismo.

– Le fatture registrate a bilancio che dimostrino l’autenticità del debito e a chi è dovuto originariamente (la semplice dichiarazione viene rigettata).

– Tutti i documenti contabili che dimostrino l’effettiva perdita da parte di ciascun ente impositore citato in ciascuna delle cartelle intestate al sottoscritto.

– Il contratto tra Voi e il detentore originale del debito, per il recupero del presunto debito.

– La prova documentata che esista in circolazione denaro/ moneta legittimo, ossia dotato di contro valore, sostenuta da qualcosa di valore reale con cui pagare questo debito, insieme alla specifica di qual’è l’unità di misura che dovrò adottare.

– Il nome e cognome di chi richiede tale cifra, e la sua esistenza. Viene rigettato quando presentata da un suo rappresentate, delegato o incaricato, etc.

– Tutta la documentazione che attesta l’ammontare dei benefici e/o agi dell’Ente richiedente, e dei curatori della pratica.

– La prova documentata del danno avvenuto, dato che prima della firma, tale presunto debito era inesistente.

– La prova documentata di un contratto regolamentare firmato tra Me e da Chi mi fa tali richieste, che rispetti i 4 punti fondamentali di un cotratto valido:

01) Massima trasparenza da entrambe le parti. Nessuna delle due parti può poi pretendere ‘si dovrebbe avere conosciuto’ quando nessuno lo ha  espressamente dichiarato al momento della stipula del contratto.

02) Il Corrispettivo offerto da entrambe le parti, essendo questo il tema dello            scambio. Deve essere una somma di denaro per  un oggetto di valore. Entrambe le parti concordano sul fatto che la loro considerazione vale il Corrispettivo dell’altra parte.

03) TERMINI E CONDIZIONI LEGITTIMI per il contratto, per cui entrambe le parti sono d’accordo.

04)  Firme “Umide “di entrambe le parti. Questo significa firma autografa, e a penna.

– La prova documentata dell’esistenza di una legge e/o contratto che, in quanto Essere Umano invece che persona, persona fisica, persona giuridica, cittadino, contribuente etc.., mi obblighi a pagarVi tale debito.

– La prova documentata di una legge e/o contratto che riporti il nome che uso, e che mi obblighi a pagare tale presunto debito.

– La prova documentata che l’entità comunemente denominata “Stato” o “Nazione” sia inoppugnabilmente un soggetto giuridico di diritto pubblico, dotata di propria piena e completa sovranità su tutte le proprie emanazioni.

– La prova documentata che Io sono un cittadino Italiano, e che io abbia firmato un contratto regolarmente valido con l’entità correntemente identificata con il nome di “Stato” o “Nazione” che mi obblighi a seguire le sue emanazioni politiche, giuridiche, penali, civili, commerciali, fiscali, stradali, etc.

– Di tutta la documentazione attestante il calcolo degli interessi, il calcolo delle spese, il calcolo dei compensi e il totale.
– Tutta la documentazione che indichi come vengono calcolati gli interessi, le spese, il conto totale e i vari compensi.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

36 Commenti

  1. in questo articolo manca TUTTO e direi proprio TUTTO il background, il motivo per cui queste N.A.C. sono iniziate ad esistere e ad essere usate… Fra l’altro potrà interessare i lettori, che da dicembre 2012 esistono le Notfiche di Cortesia, che sono una sorta di “evoluzione” delle NAC, ma con valenza legale a livello interazione ed usate in tutto il mondo, non da “debitori incalliti” ma da Esseri Umani che si ricordano di essere tali e non accettano più soprusi e usano intelligentemente una serie di procedure simili a quelle che prima erano solo delle banche ed altri istituti richiedenti denaro. La nuova legge è molto chiara e prevede un cambio di paradigma molto forte. Per legge È già accaduto, nelle menti il passaggio di sta facendo. Più resistenza c’è, ad esempio, più ruolo di potere, controllo e di ego svolgo, più farò resistenza a questo cambiamento, che vede invece tutti liberi e responsabili di sé stessi. Quindi benvengano articoli come questo, anche se non approfonditi, perché aiuta a consoscere… spero tanto che i lettori non si fermino a questo articolo, ma cerchino nei motori di ricerca OPPT, NdC o Nota di Cortesia. E chi si ferma qui, beh’, va bene, libera scelta. Io mi auguro che questa nuova coscienza e consapevolezza planetaria continui il suo percorso nel modo più fluido possibile. Grazie.

    1. Cara Sara, le teorie ideologiche su cui si basa la tesi delle NAC non trovano alcuna legge che le supporti. Ed è quanto basta, in uno Stato ove la legge deve essere l’unico riferimento oggettivo, per togliere ad esse qualsiasi utilità sul piano pratico-giuridico. Del resto, se è vero quello che dici, possiamo discuterne dopo che ci avrai elencato le norme specifiche che riconosco validità alle NAC.

  2. Effettivamente ho sempre avuto il sospetto su tutta questa storia. Come sostiene Sandra di Gaia, effettivamente manca tantissimo nell’articolo da voi proposto. Quello che a me torna strano nella NAC, nell’OPPT etc è che come si possa farli valere. Lo stato impone le leggi e le fa rispettare anche con l’uso della forza, se equitalia o la banca vengono a prendersi casa tua con l’esercito al seguito (come accaduto) non penso che ci sia NAC che tenga. Va detto comunque, che all’estero, alcune persone si sono difese con questo principio, che pare valere negli stati che utilizzano il common law, in particolare uno (Kay di Gaia? Nno ricordo il titolo ma su youtube è presente un filmato) riesce a lasciare l’aula, almeno apparentemente da vincente (poi magari lo arrestano immediatamente fuori)

  3. come diceva Sara manca tutto il preambolo , con la citazione di documenti UCC importanti , tipo la cancellazione degli Stati travestiti da corporazione, in sostanza la repubblica italiana è un’azienda americana iscritta alla borsa di Washinton come corporazione quindi tutte le sue leggi non sono leggi , ma regolamenti d’ azienda , tutti rigettabili … Capisco che questa è una informazione troppo potente da far passare … ma se questo è un sito serio dovrebbe prendere in considerazione che al di sopra della nostra costituzione vedi art. 10) , vige una legge più importante . la legge commerciale Uniform Commercial Code.

  4. “Una società americana”??? “Borsa di Washington”???? Franz…. Ma coooooooosaaaaaaa diciiiiiiiiii!!! Vorrei dirti tante di quelle cose in risposta al tuo commento da cui però mi devo astenere per evitare di commettere un reato serio.
    L’articolo è perfetto e smerda finalmente tutti i minchioni che affermano queste cose e i presuntuosi ignoranti che ci credono – esclusi ovviamente i presenti in questa chat 🙂
    Forza “la legge per tutti”. Restate i migliori in questo misero panorama di ignoranza.
    Ahi serva Italia …

  5. Non bisogna essere un avvocato per capire che le Nac sono una stronzata e fesso è chi ci crede.
    Del resto non ho mai sentito UNA PERSONA che abbia citato una legge a fondamento di tali idee.
    Nessuna sentenza, nessun articolo di codice, nessuna convenzione internazionale. Niente. Solo le idee di strampalati ignoranti.

  6. La Germania nazista per legge ha obbligato gli ebrei ad essere marchiati sulla propria pelle. Era perfettamente legale, ma di fatto una legge che prevarica i diritti dell’uomo non solo non va rispettata ma va combattuta con tutti i mezzi leciti e rispettosi della persona. Equitalia quando spinge al suicidio è sempre legale, ma lede i diritti sacrosanti dell’individuo al proprio minimo sostentamento e dignità. Di conseguenza ognuno ha il diritto di difendersi dal sistema come meglio può e crede e invece dire che sono tutte stronzate provate a trovare una soluzione voi. Rimaniamo tutti in trepida attesa…

  7. Venditori di fumo e fuffa ci sono sempre e dappertutto. Anche con le attuali leggi (precluse da OPPT), di avvocati che ingannano i propri assistiti, e di giudici corrotti, ve ne sono a bizzeffe. Quanti, con questi metodi, han trovato il modo, di truffare chi è in difficoltà economica? O di mandarlo del tutto sul lastrico? Quanti cercano di vendere fuffa? Non è forse vero che appena esce una legge, o una sentenza, si fanno corsi, concorsi e si pubblicano libri di argomenti triti e ri-triti, è per fare soldi, o no ??? Come dice anche SaradiGaia, le NAC, non si usano ormai da tempo, e Voi parlate di Nac. Le quali, nonostante tutto, era composta da lecite e legittime richieste, date da leggi sulla trasparenza, interessi applicati a tasso d’ usura, e non meno importante sull’ appartenenza della carta moneta. Carta moneta? Soldi? Danaro? Per meglio dire, sul SIGNORAGGIO. Piuttosto che commentare le sentenze, perchè non spiegate da chi è creato il valore del danaro? Chi è il vero proprietario della carta moneta di chi ancora ne ha in tasca? Sono di chi li possiede, o del nome stampato sulla carta moneta? Come vengono creati? Hanno un controvalore in oro? Spiegate perchè nel mondo, chi fà affari, non compra euro o dollari, ma oro e argento..

    Vende o insegna? C’è chi insegna a fare

  8. Un prete non ammetterebbe mai che il sacro libro di Enoch ne il sacro libro delle guerre di Yahweh (scomparso nel nulla) possano raccontare delle verità.. li “scomunicherebbero” anche difronte all’evidenza. Come si può chiedere ad un avvocato, che ha giurato di non mentire alla legge.. di convalidare qualcosa che scardina quanto la legge protegge.. xche la legge spesso non persegue la giustizia.. ma la legge stessa.. chi può intendere intenda, gli altri in bungalow

  9. Nell’ottica dell’equipollenza delle parti contrattuali è interessante questa vostra visione per la quale se si evidenzi una sperequazione,”ce la dobbiamo tenè finchè non schiattamo” e continuare a pagare come degli schiavi. Essendoci ormai la prova provata che il danaro viene creato dal sistema finanziario dal nulla e a debito per stessa ammissione dei vertici di organismi quali l’FMI e la BCE, mi sovviene in merito l’Art. 1337 del codice civile dal titolo “Trattative e responsabilità precontrattuale” che recita: “Le parti, nello svolgimento delle trattative e nella formazione del contratto, devono comportarsi secondo buona fede”
    In aggiunta l’Art. 1338 “Conoscenza delle cause d’invalidità” informa che:
    “La parte che, conoscendo o dovendo conoscere l’esistenza di una causa d’invalidità del contratto (1418 e seguenti), non ne ha dato notizia all’altra parte è tenuta a risarcire il danno da questa risentito per avere confidato, senza sua colpa, nella validità del contratto.
    E che faccio, non glie lo comunico che stanno stampando danaro a debito truffando la gente?

    Il discorso sarebbe lungo e le inottemperanze sono molte di più visti i contratti in circolazione ma una domanda sorge spontanea: in tutto questo la coscienza, che ruolo gioca? laddove ve ne sia rimasta ancora.

  10. Tutta la superficialità italia viene espressa benissimo in questi commenti. Ma dico, come fate a non capire che le nac servono a far capire ai banchieri che abbiamo capito che i soldi che ci prestano vengono inventati dal nulla, che non spendono nulla per crearli e li addebbitano a persone ignare. Di conseguenza, studiando l’argomento e ragionando logicamente si deducono tantissime cose, come per esempio che tutti gli stati non sono altro che società per azioni iscritte alla sec americana. Invece di criticare chi ci tiene schiavi nell’ignoranza e nella menzogna vi accanite tramite questi articoli superficiali.

  11. MA POSSIBILE CHE SIATE TUTTI COSI’ SCIOCCHI???? PARLATE DI STATI-SOCIETA’, TEORIE SU TEORIE, CAMPATE IN ARIA SENZA CHE NESSUNO PORTI UNO STRACCIO DI PROVA E INTANTO LE BANCHE VI FANNO I DECRETI INGIUNTIVI E VI ESPROPRIANO. L’ARTICOLO VI VUOL FAR CAPIRE CHE MENTRE STATE A SCRIVERE LE IDIOZIE PIU’ ASSURDE, A SPEDIRE NAC INUTILI, LE CASE VI VENGONO PIGNORATE. ALMENO RISPARMIATE LE 4,50 EURO DI RACCOMANDATA CHE FATE PRIMA… PERALTRO, MANDATE LA RACCOMANDATA CON UN SERVIZIO DELLO STATO, LO STESSO STATO CHE DISCONOSCETE. VI SERVITE DELLO STATO E POI NON LO RICONOSCETE. MA CHE GENTE….

  12. @Antonio Salerno
    Le poste sono private.
    Sono più sciocchi quelli che cercano di ribellarsi a un sistema corrotto o quelli che si fanno pignorare casa senza muovere un dito?
    Le prove ci sono, basta cercare:
    vedi incartamenti UCC divenuti legge da fine 2012
    vedi sul sito SEC.gov la registrazione come azienda della “REPUBLIC OF ITALY”
    ecc, ecc…

    @Redazione
    Le leggi a supporto ci sono, la costituzione italiana sottostà ai codici commerciali internazionali
    Il denaro “prestato” in realtà è a costo zero mentre viene poi pagato con i sacrifici di una vita e questa è la realtà inconfutata e sotto gli occhi di tutti fino a prova contraria
    Da fine 2012 PER LEGGE questo sistema è stato precluso
    I tribunali italiani sono de facto e non de jure

  13. Antonio salerno ieri ho provato a postare il link relativo alla repubblica italiana azienda americana , non è passato , riptovo . mettici davanti www .sec.gov/cgi-bin/browse-edgar?action=getcompany&CIK=0000052782&owner=include&count=40 forse così passa , vai a verelo e po cominci a comprendere , e questo è solo il primo passo ,,, a i voglia quanti passi ci sono ancora … buona camminata

  14. Sono un magistrato in pensione.
    Mi sono sempre piaciute le tesi di diritto innovative e creative. Ma devo dire la verità che questa delle NAC è davvero una grossa sciocchezza. Spero solo che gli sprovveduti non ci credano e non facciano affidamento su queste fesserie. Diversamente non troverebbero tutela in alcuna aula di tribunale. Non ha senso non riconoscere potere alla legge e poi, però, in virtù della stessa legge, invocare tutela in un’aula di tribunale solo perché si è inviata una raccomandata. Le NAC vorrebbero invertire l’onere della prova, peraltro rendendola “diabolica”, circostanza ovviamente non prevista dai nostri codici. Dura sed lex. Per piacere, lo dico con il cuore a quanti si ritengono convinti di questo strumento: il popolo italiano subisce già da millenni il peso della propria ignoranza. Non ingigantite questo macigno più di quanto non lo sia già. Chi non ha studiato diritto dovrebbe evitare di confondere le idee. Non mi sono mai permesso di profetizzare guarigioni facendo stregonerie e dissuadendo i malati dall’utilizzo della medicina. Non fate come gli stregoni.

  15. minchia siamo in uno stato commerciale e qui anche il magistrato non riesce a capire , senza poi aver nominato altri tribunali x lo specifico. ma io dico aurili quando a denunciato la frode, il giudice a risposto : è consuetudine, che non esiste legge che la riconosca, ma che ne stamo a parla’ a fa, risparmiamo il fiato, quando un è abituato a essere schiavo le catene diventano una dipendenza ora sono invisibili a differenza del passato che erano di ferro, pero’ non ne possono far meno. la liberta ormai non alerga piu nella loro coscienza ,troppo abituati ad essere comandati, inadatti a prendere decisioni ( centro igiene mentale ) il mondo è un grosso centro ormai. a questo punto fa bene la chiesa di quello che dice sulle polli papali, che gli umani son talmente stupidi che hanno bisogno di essere como gestiti.

  16. Tutti abbiamo madri padri figli mogli mariti amici o qualcuno di caro che ci fa comprendere il vero potere di chi è….È il potere dell’amore quello che ha creato tutto e che alla fine trionferà è solo questione di tempo quello stesso tempo che inseguono i dannati che si sono venduti l’anima per un potere falso ,che opprime la gente semplice ,e per giunta per sentirsi vuoti e senza padre (dio).
    Giudici, banchieri, politici, poliziotti, finanzieri, funzionari, voi nel vostro cuore sapete che c’è sofferenza ingiustizia e che voi ne siete causa. ….
    Il tribunale del vostro cuore vi ha già giudicato e non vi rende più degni di amare e sentirvi amati e questa è una legge che passa tutti i confini e dal quale nessuno scritto vi può salvare ……non cercate giustificazione tra i cavilli delle leggi perché è per la legge universale dell’amore che siete giudicati e sarete giudicati. …ed il giudice supremo al quale non potrete sfuggire siete voi stessi….
    Benedetto il creatore che governa l’universo con la legge dell’amore e che si dona totalmente. …..
    La giustizia c’è ed arriverà cercate di stare dalla parte giusta quando sara’perché nessun poliziotto nessun Agente nessun tirapiedi vi salverà , ma solo quanto avrete amato….ricordati chi sei veramente da dove vieni e dove andrai. …
    Ciao ragazzi….chi ama vince sempre. ….

  17. PER IL MAGISTRATO IN PENSIONE.
    Caro fratello Anche i dottori studiano 5 anni allopatia all universita e si basano sulle teorie pascaliane. Ma quella non e l unica forma di cura esistente pensare che lo sia e difendendola a spada tratta denota una grande ignoranza e arroganza.
    La dottrina allopatica infatti e 40 anni e passa che cerca di trovare una cura per il cancro o tumore che eppure esiste gia e si chiama igiene naturale che cura questi mali con semprici settimane fruttariane.
    Come la medicina ordinaria anche il diritto cura i sintomi e non le cause.

    Lei che chiama sciocche le cose scritte sullle NAC quale soluzione ha lei dunque in proposito? E argomenti con fatti un po sul perche le considera cosi sciocche.

    Le NAC per quanto per lei siano sciocche sono solo la conseguenza e reazione al sistema collassato ma che si vuole salvare facendo credere alle masse che sia l unico possibile.

    Trovera forse sciocche le NAC ma cosa ha fatto lei dall alto del suo patibolo a tutti quei suicidi occorsi proprio per tutti quei debiti contratti da chi aveva un attivita?
    Anche se le NAC fossero delle grandi panzane (ma non lo sono perche le richieste se uno le legge sono legittimissime e non fantascienza) allora cosa dire del sistema giudiziario che lei ha servito per molti anni?
    Ne ho gia visti diversi esprimersi come lei ma chissa perche i commenti abbondavano sempre di giudiziasi personali non supportati da argomentazioni valide.

    Lei che e stato magistrato argomenti punto per punto (la NAC sta sopra) le sciocchezze della NAC.

    attendo su

    1. Abbiamo scritto l’articolo sulle NAC da tecnici del diritto vivente, quello cioè che viene applicato nelle aule dei tribunali. La nostra intenzione è proprio quella di tutelare chi crede che, spedendo una simile richiesta, possa risolvere i propri problemi. Invece non esistono né leggi né sentenze di qualsivoglia giudice che dia peso a queste “interpretazioni”. Peraltro, per quanto si possa disconoscere il sistema “giustizia” italiano – cosa che ci sembra accomuni tutti coloro che credono nelle NAC – è comunque quello al quale unicamente il cittadino può rivolgersi nell’ipotesi in cui una banca gli pignori la casa. E certo, se quest’ultimo crede di poter vincere la causa semplicemente producendo una lettera si sbaglia.

  18. Ciao a tutti, solo una domanda: c’è qualcuno che ha inviato questa NAC ed ha avuto un riscontro positivo? può postarlo qui? La mia è pura curiosità per capire. Ciao a tutti

  19. Danilo, io ho provato a inviare una lettera alla mia banca secondo un modello che avevo scaricato gratis da un sito. Alla lettera la banca non ha mai risposto e l’altro giorno mi è stato notificato il pignoramento.
    Credo che quanto scritto nell’articolo, almeno ai fini pratici e della legge di questo stato, sia vero.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube