Cronaca | News

Vaccino anti-Covid: il piano regione per regione

17 Dicembre 2020
Vaccino anti-Covid: il piano regione per regione

Ok alla procedura organizzativa per disciplinare le prime somministrazioni e stabilire il numero di dosi per territorio.

È ufficiale: l’Italia ha il suo piano vaccinale anti-Covid. È stato approvato e chiarisce quante sono le dosi del siero Pfizer/BionTech disponibili regione per regione. La Lombardia sarà quella che ne riceverà di più (304.955).

In generale, a livello nazionale, il vaccino arriverà in due tranche: un primo «pacchetto» da 1.833.975 dosi e una seconda fornitura da 2.507.700 dosi. La tempistica dovrà tenere conto di diversi passaggi.

L’ok dagli enti regolatori

Il primo è la riunione del 21 dicembre dell’Agenzia europea del farmaco (Ema), per dare l’ok al vaccino targato Pfizer.

Subito dopo, gli enti regolatori di ciascun Paese – l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) per l’Italia – dovranno dare via libera.

Entro 24-72 ore gli Stati europei dovrebbero essere pronti.

Il «Giorno del vaccino»

A quel punto, si potrà fare il «Vaccine day»: una giornata simbolica dove non partirà la vera e propria vaccinazione di massa ma verranno somministrate delle dosi di siero Pfizer simultaneamente a gruppi di cittadini di Belgio, Francia, Spagna, Italia, Paesi Bassi, Lussemburgo, Germania e Svizzera. Si terrà il 27 dicembre.

Saranno le prime vere e proprie somministrazioni, ma si tratterà di una specie di «inaugurazione» della campagna vaccinale, un po’ com’è stato fatto nel Regno Unito, con le prime inoculazioni a Margaret Keenan e William Shakespeare, seguite dalla stampa mondiale.

I primi a vaccinarsi

La vaccinazione massiva, se tutto andrà come da tabella di marcia, partirà subito dopo Natale, dalle categorie prioritarie individuate dal Governo.

I primi a vaccinarsi contro il Coronavirus saranno, dunque, operatori sanitari e sociosanitari, personale operante nei presidi ospedalieri, pubblici e privati, ospiti e personale delle residenze per anziani.

Le dosi regione per regione

Quanto alle dosi, regione per regione, queste sono le quantità in arrivo:

  • Abruzzo 25.480 dosi;
  • Basilicata 19.455 dosi;
  • Calabria 53.131 dosi;
  • Campania 135.890 dosi;
  • Emilia Romagna 183.138 dosi;
  • Friuli Venezia Giulia 50.094 dosi;
  • Lazio 179.818 dosi;
  • Liguria 60.142 dosi;
  • Lombardia 304.955 dosi;
  • Marche 37.872 dosi;
  • Molise 9.294 dosi;
  • Provincia autonoma di Bolzano 27.521 dosi;
  • Provincia autonoma di Trento 18.659 dosi;
  • Piemonte 170.995 dosi;
  • Puglia 94.526 dosi;
  • Sardegna 33.801 dosi;
  • Sicilia 129.047 dosi;
  • Toscana 116.240 dosi;
  • Umbria 16.308 dosi;
  • Valle d’Aosta 3.334 dosi;
  • Veneto 164.278 dosi.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube