Cronaca | News

Decreto Natale: chiarimenti del Governo sulle seconde case

19 Dicembre 2020 | Autore:
Decreto Natale: chiarimenti del Governo sulle seconde case

Consentito raggiungere l’abitazione sul lago, in montagna o al mare purché sia nella stessa regione. Osservando, comunque, i divieti di sconfinamento.

Non c’è un decreto anti-Covid che non abbia avuto bisogno di qualche precisazione dell’ultima ora. Non fa eccezione quello presentato ieri sera in prima serata del premier, Giuseppe Conte, per il periodo natalizio.

Uno di questi riguarda le seconde case. A leggere il testo, dal 24 al 6 gennaio bisognava restare rintanati nel proprio Comune, a parte le deroghe (poco chiare, per la verità) dei piccoli centri sotto i 5.000 abitanti e dei due congiunti, amici o fidanzati che si può invitare a casa anche nei giorni di zona rossa. Ora Palazzo Chigi chiarisce che si può andare nella seconda casa da oggi fino all’Epifania, quindi anche nei giorni arancioni o rossi che imporrebbero il divieto di uscire dal Comune.

Per capirci: non ci sono vincoli di calendario per raggiungere la casa al mare, in montagna o sul lago. Purché – attenzione – la casa si trovi nella stessa Regione di residenza.

Va da sé, comunque, che chi pensa di trascorrere le feste di Natale nella seconda casa troverà attorno a sé il vuoto. Nel senso che non potrà uscire da quel Comune dal 24 dicembre al 6 gennaio, che nei giorni rossi (24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e 1, 2, 3, 5, e 6 gennaio) non potrà allontanarsi da quella casa e che nei giorni arancioni (28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio) non avrà la possibilità di sconfinare dal Comune. Le uniche deroghe: i soliti motivi di lavoro, salute e comprovata necessità e il ritorno nella residenza, abitazione o domicilio (leggi Nuovo decreto: Conte conferma la stretta nelle festività).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

5 Commenti

  1. Sul decreto però c’è scritto abitazioni private, non seconde case. Per cui si può andare anche se non è la propria casa?
    Grazie

    1. Per maggiori informazioni leggi:
      -Natale: il testo integrale del decreto da scaricare https://www.laleggepertutti.it/452066_natale-il-testo-integrale-del-decreto-da-scaricare
      -Natale: si può passare con il fidanzato non convivente? https://www.laleggepertutti.it/451946_natale-si-puo-passare-con-il-fidanzato-non-convivente
      -Covid, cosa si può fare il 24 dicembre https://www.laleggepertutti.it/451746_covid-cosa-si-puo-fare-il-24-dicembre
      -Covid: cosa si può fare il 25 dicembre https://www.laleggepertutti.it/451784_covid-cosa-si-puo-fare-il-25-dicembre

    1. Nelle Faq sulle misure per il periodo 24 dicembre 2020 – 6 gennaio 2021 si precisa che gli spostamenti di un nucleo familiare convivente verso le seconde case sono sempre consentiti, dalle 5 alle 22, all’interno della propria Regione e sempre vietati verso le altre Regioni. È consentito lo spostamento verso la seconda casa, anche se intestata a più comproprietari, di un solo nucleo familiare convivente.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube