Cronaca | News

Covid: via libera al vaccino Pfizer in Europa

21 Dicembre 2020
Covid: via libera al vaccino Pfizer in Europa

Il comitato dell’Ema ha valutato il siero della multinazionale americana, in collaborazione con la tedesca BionTech, adeguato e sicuro.

Primo via libera ufficiale europeo al vaccino Pfizer/BionTech contro il Covid-19. È arrivato oggi il sì del comitato tecnico Chmp dell’Agenzia europea del farmaco (Ema), dopo la tanto attesa riunione fissata giorni fa.

Su pressing della Germania, l’agenzia ha voluto accelerare: un incontro era previsto per il 29 dicembre. Ora, invece, dopo il primo ok, dovrà esprimersi la Commissione europea e, poi, gli enti regolatori dei singoli paesi (per l’Italia, l’Agenzia italiana del farmaco, omologo dell’Ema).

Il tutto entro il 27 dicembre, quando sarà il Vaccine Day, una giornata dove non prenderà il via vero e proprio la campagna di vaccinazioni, ma si inizierà con le prime somministrazioni a favor di stampa e televisione, in simultanea in numerosi Stati europei (tutte le tappe del vaccino, per approfondire leggi qui: Vaccino anti-Covid: ecco il piano del Governo; Vaccino anti-Covid: il piano regione per regione). In Italia, le prime dosi arriveranno il 26 dicembre.

La notizia del via libera Ema è stata data dal direttore esecutivo dell’agenzia, Emer Cooke, in conferenza stampa. «Il Comitato tecnico Chmp dell’Agenzia europea del farmaco Ema si è riunito oggi – ha detto Cooke – e ha raccomandato un’autorizzazione condizionata alla commercializzazione nell’Ue del vaccino sviluppato da BionTech e Pfizer. La raccomandazione è per prevenire Covid-19 nelle persone a partire dai 16 anni di età».

Nelle prossime ore, invece, arriverà l’altro parere della Commissione europea, per l’immissione in commercio. Così ha detto, via social, la presidente Ursula Von Der Leyen, scrivendo che «si aspetta» una pronuncia «entro stasera». Il via libera dell’Ema, infatti, come precisato dallo stesso Cooke, equivale a una raccomandazione del prodotto: sull’autorizzazione condizionata alla commercializzazione l’ultima parola spetterà alla Commissione.

«La notizia che aspettavamo – ha commentato il ministro della Salute, Roberto Speranza -. La battaglia contro il virus è ancora molto complessa, come dimostrano anche le ultime notizie provenienti da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia».

Sulla variante inglese del virus, l’Ema rassicura. «Al momento non c’è alcuna evidenza che suggerisca che il nuovo vaccino non funzionerà sulla nuova varietà del Coronavirus – ha aggiunto Cooke -. Sappiamo molto di più su questo vaccino di quanto ne sapevamo dieci mesi fa e anche tre mesi fa, ma ci sono ancora nuove informazioni che devono essere valutate nelle loro interezza, come le recenti informazioni sulla nuova variante di coronavirus che vanno ancora valutate».

Quanto a casi particolari, come quello delle donne in gravidanza, l’agenzia europea consiglia «un approccio caso per caso, in base alla situazione individuale e considerando il rischio di esposizione e infezione», ha detto Harald Enzmann, ammettendo che non si dispone di una casistica ampia, perché il vaccino non è stato somministrato a un gran numero di donne incinte.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube