Diritto e Fisco | Articoli

Tredicesima: quando arriva?

22 Dicembre 2020
Tredicesima: quando arriva?

I contratti collettivi di lavoro hanno introdotto il diritto del lavoratore a percepire la tredicesima mensilità.

Sei un lavoratore dipendente di un’azienda metalmeccanica. Le festività natalizie si stanno avvicinando e vuoi sapere quando riceverai l’accredito della tredicesima mensilità.

In linea generale, la retribuzione mensile viene erogata al dipendente ogni mese e, quindi, per dodici mensilità. Tuttavia, la gran parte dei contratti collettivi nazionali di lavoro ha previsto l’erogazione di un’ulteriore mensilità di stipendio a ridosso delle festività natalizie. Ma la tredicesima quando arriva? Non esiste una data fissa per l’erogazione della tredicesima ai lavoratori da parte del datore di lavoro. Sulla base del settore presso cui opera l’impresa, occorre, infatti, verificare la previsione del contratto collettivo di lavoro relativa ai tempi di erogazione di questa mensilità aggiuntiva.

Cos’è la tredicesima?

Nel nostro ordinamento, i contratti collettivi nazionali di lavoro hanno il compito di definire la retribuzione minima spettante ai dipendenti addetti presso quel determinato settore merceologico, sulla base del livello di inquadramento e della categoria legale.

La retribuzione, tendenzialmente, deve essere erogata al lavoratore ogni mese e, quindi, in 12 rate mensili. Tuttavia, i contratti collettivi nazionali di lavoro hanno introdotto l’obbligo del datore di lavoro di erogare ai lavoratori anche le cosiddette mensilità aggiuntive.

In alcuni casi, l’obbligo posto a carico del datore di lavoro riguarda il pagamento della tredicesima mensilità mentre alcuni contratti prevedono anche il pagamento della quattordicesima mensilità.

La tredicesima mensilità è, dunque, una retribuzione aggiuntiva che viene erogata al lavoratore in prossimità delle festività natalizie e il cui ammontare è pari ad una mensilità di retribuzione.

Tredicesima: come si calcola?

La tredicesima mensilità è un istituto retributivo a maturazione progressiva. Ciò significa che la tredicesima viene accumulata mese per mese dal lavoratore in rate mensili. Ogni rateo mensile è pari all’ammontare della tredicesima diviso 12.

Ne consegue che, se il rapporto di lavoro inizia nel corso dell’anno, una volta raggiunta la data di pagamento della tredicesima prevista dal Ccnl di settore, il lavoratore non avrà diritto a ricevere la tredicesima per intero ma avrà diritto al pagamento dei ratei della mensilità aggiuntiva maturati dalla data di inizio del rapporto di lavoro fino alla data di erogazione della tredicesima. A partire dal secondo anno di impiego, invece, il lavoratore percepirà la tredicesima per intero.

Per poter maturare un rateo mensile di tredicesima la gran parte dei Ccnl prevede che il lavoratore debba aver lavorato per almeno 15 giorni di effettivo lavoro. Ciò determina dei problemi soprattutto in caso di sospensione del rapporto di lavoro in cassa integrazione: nei mesi di sospensione totale, teoricamente, il lavoratore non matura il rateo di tredicesima.

La tredicesima non è un istituto giuridico di fonte legale ma è stata introdotta dai contratti collettivi di lavoro. Per verificare la base di calcolo della tredicesima, le tempistiche di pagamento e le modalità di calcolo occorre, quindi, riferirsi alle disposizioni del Ccnl applicabile.

Quando arriva la tredicesima?

La tredicesima viene anche detta gratifica natalizia proprio perché, generalmente, i contratti collettivi ne prevedono l’erogazione nel mese di dicembre proprio per consentire ai lavoratori di avere una maggiore disponibilità economica in vista delle festività natalizie. Tuttavia, non esiste una data fissa per il pagamento della tredicesima ed occorre fare riferimento alle previsioni dei singoli contratti collettivi.

In particolare, le principali date di pagamento della tredicesima sono le seguenti:

  • Ccnl metalmeccanici: pagamento alla vigilia di Natale;
  • Ccnl Commercio: pagamento entro il 24 dicembre di ogni anno;
  • Ccnl turismo: pagamento in occasione della ricorrenza natalizia;
  • Ccnl Studi professionali: pagamento entro il 24 dicembre di ogni anno;
  • Ccnl Telecomunicazioni: pagamento, normalmente, alla vigilia di Natale;
  • Ccnl Cooperative sociali: pagamento in occasione delle festività natalizie;
  • Ccnl Chimico-farmaceutico: pagamento, normalmente, la vigilia di Natale.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube