Cronaca | News

Covid: al via le richieste di risarcimento al Governo

23 Dicembre 2020 | Autore:
Covid: al via le richieste di risarcimento al Governo

Depositato oggi in tribunale a Roma un atto di citazione contro Palazzo Chigi, il ministero della Salute e la Lombardia per la gestione dell’emergenza.

Il Governo dovrà rispondere del modo in cui ha gestito l’emergenza Covid. Lo chiedono i parenti di oltre 500 vittime del coronavirus, che oggi depositano in tribunale a Roma un atto di citazione in cui vengono chiamati in causa la Presidenza del Consiglio, il ministero della Salute e, nel caso dei cittadini lombardi, la Regione presieduta da Attilio Fontana. La mobilitazione non coinvolge soltanto le famiglie di quasi tutte le province lombarde ma anche alcune di Matera, Roma, Ravenna, Torino e Palermo.

Al Governo e alla Regione Lombardia vengono chiesti complessivamente 100 milioni di euro di risarcimento di un danno ingiusto, doloso o colposo che sia. Le famiglie puntano il dito contro l’impreparazione iniziale, il presunto ritardo nella dichiarazione dello stato di emergenza ed il fatto di non aver sempre ascoltato – secondo loro – il Comitato tecnico scientifico nelle fasi successive della pandemia.

In tribunale, vengono depositati diversi documenti, tra cui i verbali del Comitato sul piano pandemico del 2006 e del 2017 (sarebbero identici), lo studio del generale in pensione Pierpaolo Lunelli sui quei piani ed il dossier dei ricercatori dell’Organizzazione mondiale della Sanità a Venezia in cui si parlava di gestione improvvisata e caotica della pandemia. Report che era misteriosamente sparito e ricomparso il giorno dopo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube