Diritto e Fisco | Articoli

Associazione a delinquere: pena

9 Aprile 2021 | Autore:
Associazione a delinquere: pena

Gruppo di tre o più persone che decide di commettere reati: qual è la pena prevista dalla legge? Cos’è l’associazione di stampo mafioso?

In televisione e alla radio, non è raro sentir parlare di associazione a delinquere, soprattutto con riferimento ai gruppi mafiosi e camorristici. Purtroppo, l’associazione per delinquere (denominazione corretta della più diffusa associazione “a” delinquere) è un fenomeno tristemente noto soprattutto nel nostro Paese a causa delle azioni criminose poste in essere dai clan presenti sul territorio. In realtà, quando si parla di associazione per delinquere non ci si riferisce necessariamente alla mafia, alla camorra o alla ‘ndrangheta, cioè alle più note forme di criminalità organizzata.

Forse non lo sai, ma anche un gruppo qualsiasi di persone incensurate può dar vita a un’associazione a delinquere. Qual è la pena per questa particolare tipologia di reato? Risponde del reato di associazione per delinquere anche colui che non ha partecipato alla commissione di alcun crimine. In pratica, l’associato risponde penalmente per il semplice fatto di far parte del gruppo criminale, anche se poi non prende parte attiva al compimento dei reati per i quali l’associazione è sorta. Insomma: il semplice far parte di un’associazione criminale è un reato. Se l’argomento t’interessa e vuoi saperne di più, prosegui nella lettura: vedremo insieme cos’è un’associazione per delinquere, come si forma e com’è punita.

Associazione per delinquere: cos’è?

L’associazione per delinquere non è altro che un gruppo di persone che si mettono insieme per commettere dei reati.

Per la legge si ha associazione per delinquere ogni volta che almeno tre persone si associano per commettere una serie di delitti.

Sono pertanto tre gli elementi essenziali dell’associazione per delinquere:

  • la pluralità di persone (almeno tre);
  • la volontà di commettere una serie indeterminata di delitti;
  • la stabilità del vincolo associativo.

Da tanto deriva che non costituisce un’associazione per delinquere la banda di rapinatori che si organizza per un solo colpo in banca; ugualmente, non formano un’associazione per delinquere due persone che pianificano e realizzano una serie di truffe e furti.

Associazione per delinquere: com’è punita?

L’associazione per delinquere è punita a seconda del grado di partecipazione al suo interno. E, infatti, sono puniti più severamente coloro che stanno a capo dell’associazione rispetto ai semplici partecipanti.

Per la precisione, la legge dice che:

  • coloro che promuovono, costituiscono, organizzano l’associazione o ne sono a capo sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da tre a sette anni;
  • per i semplici partecipanti, invece, la pena è della reclusione da uno a cinque anni.

Le pene appena richiamate sono aumentate:

  • se il numero degli associati è di dieci o più;
  • se l’associazione per delinquere è finalizzata a commettere alcuni determinati tipi di reato (tipo la riduzione o il mantenimento in schiavitù, la violenza sessuale, ecc.) ritenuti particolarmente gravi dalla legge [1].

È bene ricordare che queste pene sono previste per il solo fatto di far parte di un’associazione per delinquere, a prescindere dalla successiva commissione dei reati che l’associazione si è prefissata di compiere.

In altre parole, il capo di un’associazione per delinquere deve rispondere di questo gravissimo crimine anche se non ha materialmente preso parte ai crimini realizzati dall’associazione (rapine, truffe, ecc.).

Ugualmente, il partecipante all’associazione per delinquere che però non ha fornito alcun contribuito ai crimini commessi, risponderà del reato per il semplice fatto di aver preso parte all’associazione.

Associazione per delinquere di stampo mafioso: cos’è?

Abbiamo detto che per costituire un’associazione per delinquere bastano tre persone che si organizzano per commettere un reato. Di per sé, dunque, l’associazione per delinquere non è costituita da mafiosi o camorristi.

Le cose cambiano nel caso di associazione per delinquere di tipo mafioso, la quale rappresenta una sottospecie della più ampia categoria di associazione per delinquere.

Secondo la legge, l’associazione per delinquere è di tipo mafioso quando, per commettere reati, coloro che ne fanno parte si avvalgono:

  • della forza di intimidazione derivante dal vincolo associativo;
  • e della condizione di assoggettamento e di omertà che ne deriva [2].

In pratica, la differenza tra associazione per delinquere semplice e associazione di stampo mafioso è questa: la seconda sfrutta l’intimidazione e la paura che il semplice fatto di appartenere a un gruppo di persone del genere incute sulle vittime.

Insomma: l’associazione per delinquere di stampo mafioso sfrutta la “fama” di cui gode per realizzare i propri loschi affari.

Associazione di stampo mafioso: com’è punita?

L’associazione per delinquere di stampo mafioso è punita più severamente della semplice associazione per delinquere; per la precisione:

  • chiunque fa parte di un’associazione di tipo mafioso è punito con la reclusione da dieci a quindici anni;
  • coloro che promuovono, dirigono, organizzano oppure stanno a capo dell’associazione sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da dodici a diciotto anni.

Un boss mafioso, pur non prendendo parte attiva alla realizzazione dei crimini mafiosi (estorsioni, rapine, riciclaggio, ecc.) rischia fino a diciotto anni di galera per la posizione rivestita all’interno del clan.

La legge, infine, ha cura di precisare che le pene previste per l’associazione di stampo mafioso si applicano anche alla camorra, alla ‘ndrangheta e a tutte le altre associazioni (anche straniere) che, valendosi della forza intimidatrice del vincolo associativo, perseguono scopi corrispondenti a quelli delle associazioni di tipo mafioso.

Insomma: qualsiasi associazione per delinquere costituita da almeno tre persone che si avvalga dell’intimidazione e della paura che ingenera negli altri è punito alla stregua di associazione di tipo mafioso, a prescindere dalla denominazione del gruppo criminale.

In pratica: il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso si applica a tutti i gruppi di criminalità organizzata, non solo alla mafia propriamente detta.


note

[1] Art. 416 cod. pen.

[2] Art. 416-bis cod. pen.

Autore immagine: canva.com/


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube