Vaccino Covid, Adele dalla trincea al V-Day: “Fatelo per chi non c’è più”

27 Dicembre 2020
Vaccino Covid, Adele dalla trincea al V-Day: “Fatelo per chi non c’è più”

Milano, 27 dic. (Adnkronos Salute) – “Ho fatto il vaccino” anti coronavirus “e sono molto contenta e grata all’ospedale Niguarda di Milano per questa possibilità che mi è stata data. Mi sento di rassicurare le persone e il messaggio che vorrei far passare è di vaccinarsi. Fatelo anche per chi non c’è più”. E’ l’appello di Adele Gelfo, 50 anni, operatrice sociosanitaria (Oss) in corsia all’ospedale Niguarda di Milano da quasi 30 anni ormai (“raggiungo il traguardo il 10 giugno del 2021, era il 1991 quando è iniziato tutto”), oggi fra i primi 7 vaccinati lombardo all’ospedale Niguarda di Milano. Adele che ha vissuto la prima e la seconda ondata di Covid-19 dai reparti ‘trincea’, la Terapia intensiva e sub-intensiva, si descrive “felice” dopo l’iniezione scudo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube