Cronaca | News

L’Italia torna arancione: cosa si può fare oggi

28 Dicembre 2020 | Autore:
L’Italia torna arancione: cosa si può fare oggi

Meno restrizioni fino a mercoledì 30 dicembre. Quali divieti restano e quali cadono rispetto ai giorni rossi su spostamenti, visite e shopping.

Da oggi fino a mercoledì compreso l’Italia si tinge di arancione, per poi tornare nuovamente rossa da giovedì 31 dicembre fino a domenica 3 gennaio e, ancora, la vigilia ed il giorno dell’Epifania. Un po’ di fiato, dunque, prima delle restrizioni più severe che interesseranno il Capodanno (leggi anche Cosa si può fare a Capodanno). Ecco che cosa si può fare oggi e che cosa resta vietato in questi tre giorni.

Due le differenze principali rispetto al periodo appena trascorso di zona rossa. La prima riguarda la mobilità, forse ostacolata al Nord non tanto dal decreto Natale quanto dalla neve che cade abbondante dalla scorsa notte. È possibile muoversi non più soltanto nei pressi della propria abitazione ma all’interno del Comune di residenza per una passeggiata, una corsa al parco o per una commissione, sempre mantenendo la distanza di sicurezza e indossando la mascherina.

Spostamenti sempre consentiti fuori dal Comune e fuori Regione per motivi di lavoro, di salute o di necessità. Questi ultimi comprendono le visite ai figli per i genitori separati, l’assistenza ad un parente non autosufficiente, il rientro nel luogo di residenza, domicilio o abitazione o i ricongiungimenti delle coppie sposate o di fatto.

In tutti questi casi, non sarà necessaria l’autocertificazione tra le 5 e le 22, cioè negli orari in cui non è in vigore il coprifuoco.

Ci sono, tuttavia, due deroghe a queste limitazioni degli spostamenti. Una consente la visita ad un parente o ad un amico una sola volta al giorno, con autocertificazione, al massimo in due accompagnati da bambini sotto i 14 anni. L’altra permette lo spostamento dai Comuni con meno di 5.000 abitanti in un raggio di 30 km e senza avere come destinazione un capoluogo di provincia.

La seconda differenza rispetto ai giorni rossi è quella che riguarda i negozi. Gli esercizi commerciali costretti alla chiusura dalla Vigilia di Natale fino a ieri, saranno di nuovo aperti in questi tre giorni fino alle 21. Bar, ristoranti, pasticcerie o pub potranno aprire ma senza servire i clienti all’interno o all’esterno del locale: significa che è consentito solo l’asporto sino alle 22 (ora in cui scatta il coprifuoco) e la consegna a domicilio senza limiti di orario.

Per il resto, sostanzialmente, le regole non cambiano. Si può andare a fare la spesa fuori dal proprio Comune solo se nel luogo in cui si abita non c’è un punto vendita oppure quello esistente è meno conveniente di quello che si trova nel Comune accanto. Si possono portare i bimbi dai nonni se si deve andare al lavoro, anche se resta una scelta sconsigliata per la fragilità degli anziani e per la loro vulnerabilità al virus. Si possono portare un massimo di due persone non conviventi in auto, purché siedano sui sedili posteriori accanto ai finestrini e con la mascherina indossata, a meno che si metta un separatore in plexiglass tra la parte anteriore e quella posteriore della macchina.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Non è semplice ricordare di che colore siamo un giorno e di che colore siamo l’altro. Qui, negli ultimi mesi hanno cambiato continuamente le carte in tavola. Mi auguro che si diano una regolata e decidano definitamente cosa si può fare per sconfiggere questo virus. Il vaccino forse accende un po’ di speranza. Intanto, mi chiedo cosa si può fare a Capodanno? Posso andare dalla mia ragazza?

    1. Dal 28 al 30 dicembre, l’Italia diventa arancione per poi tingersi di nuovo di rosso dal 31 dicembre al 3 gennaio. Tra i 31 ed il 1° gennaio, nella fascia compresa tra le 22 e le 7 di mattina, c’è il coprifuoco. Quindi, se se ti trovi a casa della tua ragazza, dovrai fermarti a dormire da lei fino alle 7 e poi tornare a casa il giorno dopo.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube