HOME Articoli

Miscellanea La liberazione anticipata speciale: svuota-carceri?

Miscellanea Pubblicato il 14 gennaio 2014

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 14 gennaio 2014

L’applicazione di questo nuovo beneficio determinerà nei prossimi mesi una riduzione, seppur minima e limitata nel tempo, della popolazione carceraria.

Il decreto legge dello scorso dicembre [1] regolamenta la cosiddetta “Liberazione anticipata speciale” (peraltro in modo molto simile alla liberazione anticipata ordinaria ma con alcune notevoli differenze).

In sostanza, con la liberazione anticipata speciale viene concesso uno sconto di pena di 75 giorni (due mesi e mezzo) per ogni 6 mesi di pena scontata.

È evidente la grande estensione del beneficio se si considera che, con la liberazione anticipata ordinaria [2], per ogni 6 mesi di pena scontata vengono detratti 45 giorni (un mese e mezzo).

Comunque, in entrambi i casi il beneficio non scatta in modo automatico, ma viene concesso dal magistrato di sorveglianza solo se valuta con esito positivo il comportamento del condannato durante il periodo di detenzione.

Invece, a differenza di quella ordinaria, la liberazione anticipata speciale non si applica ai periodi durante i quali i condannati hanno scontato la pena con misure alternative alla detenzione quali l’affidamento in prova al servizio sociale o la detenzione domiciliare.

Un’altra grande differenza: la liberazione anticipata speciale è limitata nel tempo in quanto si applica solo ai semestri di pena scontata tra il 01/01/2010 e il 24/12/2015.

note

[1] D.L. 146/2013.

[2] Art. 54 L. 354/75.  

 

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. Genti.vorrei porle un quesito che mi sta martellando in testa ,io le premetto non ci capisco niente ,ma volevo sapere :se un detenuto in carcere dal giugno 2010 e stato condannato in appello e dovrebbe scontare ancora circa ,due anni ha diritto a chiedere la liberazione anticipata o deve atte dere la cassazione ,secondo lei anche se la cassazione conferma la pena visto che in piu non ne puo dare le DOC anche che si trova in carcere per reato associativo ,ma qualche giorno mi ha scritto dicendomi di fare qualche ricerca visto che il giudice di sorveglianza di Catanzaro le ha accettala la sua richiesta, le chiedo se visse possibile una sua risposta questo ragazzo aspetta con ansia una sua risposta ,la ringrazio di cuore e le auguro un buon e sereno lavoro,cordialmente Concetta misale

  2. Gentilmente, io vorrei sapere si sono in arresto domiciliario da luglio del 2012 fino adesso, e me arrivato gia due messi fa il disconto di 60 giorni del periodo del 2013, adesso posso chiedere gli aretratti di quell disconto, quindi mi deveno dare altri due mesi per il perido del 2013, spero la vostra risposta grazie mille

    1. L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi al portale https://www.laleggepertutti.it. Sul menu di sinistra troverà, sotto la voce rossa “servizi”, l’opzione “Richiedi consulenza”.
      Lo stesso risultato si può raggiungere cliccando sulla scritta, posta sopra ogni articolo, “Richiedi consulenza su questo argomento”.

      A quel punto, il sistema La guiderà nel pagamento attraverso carta di credito, Paypal o Postepay.

      Si tratta di un’operazione molto semplice e dal modico prezzo (euro 29,00 iva compresa) che ci consente di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI