Diritto e Fisco | Articoli

Infortunio in itinere: per il risarcimento 6 mesi da quando emerge la gravità della lesione

14 Gennaio 2014


Infortunio in itinere: per il risarcimento 6 mesi da quando emerge la gravità della lesione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 14 Gennaio 2014



Pubblici dipendenti: i sei mesi per chiedere l’equo indennizzo dell’infortunio in itinere partono non dalla data del sinistro ma da quando il danneggiato acquisisce consapevolezza dell’effettiva consistenza della gravità delle lesioni.

Il dipendente è tenuto a presentare la domanda di equo indennizzo per l’infortunio in itinere entro sei mesi: ma il termine non sempre decorre dalla data del sinistro, ma talvolta da quando il danneggiato ha la percezione delle lesioni subite durante il sinistro.

Lo ha detto stamattina la Cassazione [1].

La legge [1] stabilisce espressamente che la domanda di risarcimento debba essere inoltrata dal dipendente entro sei mesi dalla data in cui si è verificato il danno o da quella in cui ha avuto conoscenza dell’infermità o delle lesioni o, ancora, dell’aggravamento della patologia.

Circa però la decorrenza di tale termine bisogna fare una distinzione:

1) tutte le volte in cui le lesioni non siano immediatamente percepibili al momento dell’evento dannoso, il termine decorre dalla loro conoscenza (ossia da quando il lavoratore abbia avuto cognizione dell’infermità o delle lesioni stesse);

2) invece, quando lo siano, il termine decorre dall’evento dannoso.

In caso di lesioni e/o infermità derivanti dall’attività lavorativa, la legge prevede due distinti procedimenti e domande:

1) la prima diretta a far accertare l’eventuale dipendenza da causa di servizio delle lesioni o infermità [2];

2) la seconda diretta ad ottenere l’equo indennizzo, e dunque una precisa prestazione economica [3].

Anche se previsto per entrambe le domande un termine di sei mesi, si tratta di domande e procedimenti autonomi, il primo necessariamente precedente al secondo.

note

[1] Cass. sent. n. 586/14 del 14.01.14.

[2] Art. 4, comma 1, del Dpr 461/01.

[3] Art. 4, comma 6 del Dpr 461/01.

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI