Diritto e Fisco | Articoli

Si può usare il Telepass su un’altra auto?

2 Aprile 2021 | Autore:
Si può usare il Telepass su un’altra auto?

Le formule contrattuali che permettono di associare il dispositivo a veicoli ulteriori o diversi e come effettuare il cambio o l’aggiunta della targa.

Per evitare le code al casello dell’autostrada c’è una soluzione pratica e veloce: si chiama Telepass ed è un sistema elettronico molto conosciuto e diffuso. Se lo hai visto sai che si tratta di un piccolo dispositivo, una scatoletta che invia un segnale di riconoscimento al momento del passaggio del veicolo nel varco; il movimento viene registrato e così non c’è bisogno di fermarsi.

Oggi il Telepass serve anche per entrare ed uscire dai parcheggi convenzionati evitando biglietti cartacei e fila alle casse, oppure per traghettare senza scendere dall’auto e per entrare nelle zone a traffico limitato di alcune grandi città, come Milano. In tutti questi casi il pagamento del pedaggio o del ticket verrà addebitato automaticamente sul conto corrente.

Ma le possibilità offerte dalla tecnica possono scontrarsi con la burocrazia: ad esempio, cosa succede se cambio vettura? Si può utilizzare il Telepass su un’altra auto? La risposta è tendenzialmente affermativa, ma dipende dal tipo di contratto che si è stipulato. Inoltre è sempre necessario modificare le targhe associate al Telepass, aggiungendole o sostituendole a quelle originarie, seguendo una precisa procedura. E c’è anche un numero massimo di veicoli che è possibile inserire in ciascun contratto Telepass. Vediamo.

Pedaggio autostradale: come si paga

Per pagare il pedaggio autostradale ci sono tre principali modalità:

  • corrispondere la somma in contanti, alla cassa manuale presidiata dal casellante o a quella automatica;
  • utilizzare le normali carte di credito o di debito aderenti ai principali circuiti (dunque si può pagare l’autostrada con il bancomat) o l’apposita Viacard, che dispone di varchi riservati;
  • utilizzare il Telepass. Questo metodo, a differenza dei precedenti, non richiede di fermarsi; si può quindi proseguire la marcia, purché si passi il casello al di sotto di uno degli appositi varchi contraddistinti dalla scritta “Telepass”. E in quel momento bisogna rallentare, procedendo a non più di 30 km/h, per permettere al sistema di registrare i dati del passaggio.

Telepass: le targhe associate

Nel momento in cui si sottoscrive il contratto Telepass il cliente deve indicare, oltre al conto corrente di riferimento sul quale verranno effettuati gli addebiti, anche una o più targhe associate, che corrispondono a quelle dei veicoli sui quali si intende utilizzare il servizio.

Di regola a ciascun Telepass corrisponde una e una sola targa; non è quindi consentito spostare il dispositivo e utilizzarlo su auto, moto o camion diversi da quelli comunicati alla società.

Ma questa regola del “un Telepass, un veicolo” è soltanto la formula base e sono consentite delle estensioni. Alcuni tipi di contratto Telepass consentono sin dal momento iniziale di associare più di una targa; con altri è possibile farlo in un momento successivo. A parte i contratti specifici per le flotte aziendali, per i consumatori privati le formule più diffuse sono:

  • il Telepass Family che consente di aggiungere un secondo dispositivo (abbinato allo stesso conto corrente), al quale potrà essere associata una targa diversa dal primo, ma il numero complessivo di targhe resta due.
  • il Telepass Twin: è riservato a chi possiede già un abbonamento, ed offre un secondo Telepass (a prezzo scontato) sul quale si potranno associare altre due targhe. Così il numero massimo di targhe associabili diventa quattro (due sul primo dispositivo e due sul secondo).

Cambio targa Telepass: come fare

Per cambiare la targa associata ad un dispositivo Telepass ci sono tre modi:

  • L’area riservata del sito “www.telepass.com”, alla quale si accede utilizzando le credenziali ricevute al momento della sottoscrizione del contratto;
  • L’app Telepass (disponibile in versione IOS e Android) nella sezione “Dispositivi e targhe”;
  • La procedura telefonica, chiamando il numero verde 840.043.043 e seguendo le istruzioni vocali.

Ricorda che per “cambio targa” si può intendere sia l’aggiornamento di una targa precedente, quando essa è variata o è stata sostituita, sia l’aggiunta di una seconda targa al dispositivo Telepass in uso.

Questo ha importanza perché nel primo caso la nuova targa inserita prenderà il posto della precedente, sostituendola, mentre nel secondo caso avrai la possibilità di inserire la targa di un veicolo aggiuntivo, fino al limite massimo previsto dalla formula del contratto.

Uso di Telepass su veicoli diversi: limiti

Se questa procedura non viene seguita, non sarà possibile utilizzare il Telepass con veicoli diversi da quelli registrati e abbinati al dispositivo. Quindi il Telepass si può usare su un’altra auto nei limiti in cui ciò è consentito dal contratto e avendo cura di comunicare tutte le variazioni in uno dei modi che ti abbiamo descritto.

Finora non ci sono restrizioni al numero di variazioni che è possibile effettuare durante il periodo di validità del contratto, fermo restando il limite massimo di veicoli che è possibile avere contemporaneamente attivi, in base a quanto previsto dalla formula sottoscritta. Dunque se è necessario è possibile cambiare la targa anche spesso.

Per fare un uso legittimo del Telepass è indispensabile seguire la procedura di cambio targa che ti abbiamo descritto, altrimenti non potrai utilizzarlo su veicoli diversi da quelli comunicati; se lo facessi violeresti le condizioni contrattuali.

Ricorda che le stazioni autostradali sono vigilate e a non pagare il pedaggio al casello si rischia di ricevere un verbale di infrazione che comporterà, oltre al costo del pedaggio, una multa di 85 euro [1]. Ma se ci sono anche artifizi o raggiri finalizzati ad evitare il pagamento del pedaggio si configura il reato di truffa; in proposito e per conoscere la casistica leggi l’articolo Telepass: ultime sentenze.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. Io ho usato molte volte il Telepass (senza avvertire nessuno) con auto a noleggio o, per settimane, con auto in sostituzione della mia in riparazione, ed ho ricevuto l’addebito in fattura senza nessuna annotazione, come se avessi usata la mia auto.

  2. Il sottoscritto dovrà andare in germania non con auto e terga associata al telepass ma con un furgoncino per una settimana. Posso usare il mio telepass della vettura momentaneamente e sensa inserire nuova targa di un mezzo a noleggio, grazie.

    1. Con il Telepass Family, è possibile associare fino a due veicoli ad un solo apparecchio. Puoi richiedere un secondo dispositivo, Twin, associato allo stesso conto per altre due targhe. Inoltre, puoi cambiare online la targa sul Telepass se compri o noleggi un’altra auto. Basta collegarsi sul sito telepass.com oppure scaricare l’apposita app in cui troverai l’icona «Le tue targhe». Clicca su «I tuoi contatti», poi «I tuoi Telepass» e «Inserisci nuova», riferito alla targa. Dovrai semplicemente sostituire il numero di quella vecchia con il numero della nuova targa, oppure aggiungerla per gestire più targhe al tempo stesso. In alternativa, puoi telefonare al numero verde dell’assistenza 840.043.043. Ricorda di avere il contratto sotto mano così da fornire tutte le informazioni necessarie all’occorrenza.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube