Diritto e Fisco | Articoli

Pubblicare su internet immagini altrui senza consenso: quali rischi?

15 gennaio 2014 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 gennaio 2014



Ho pubblicato online numerose foto e video senza chiedere il consenso di chi vi è ritratto. È reato? Cosa rischio? 

La legge stabilisce quale regola generale che si possano pubblicare le immagini e i video altrui soltanto qualora chi vi è ritratto abbia precedentemente prestato il proprio consenso alla pubblicazione. Questa regola [1] vale per qualunque tipo di diffusione al pubblico, quindi anche per le pubblicazioni online, compresa la condivisione sul proprio profilo di un social network. Il consenso della persona ritratta non è però sempre necessario, così come non sono sempre i medesimi i rischi per chi pubblica abusivamente le immagini altrui.

Quando non è necessario chiedere il consenso

Non è necessario chiedere il consenso della persona ritratta nell’immagine o nel video solo nei seguenti casi [2]:

  • la persona è nota al pubblico (es. un famoso attore) o ricopre un ufficio pubblico (es. politico);
  • l’immagine si riferisce a fatti, avvenimenti o cerimonie di interesse pubblico o svolte in pubblico. In questo caso l’immagine o il video devono riguardare l’evento pubblico in generale e non una o più persone specifiche (es. un primo piano di una persona tra il pubblico).

La legge esclude la necessità del consenso anche qualora la pubblicazione sia connessa a finalità normalmente estranee a chi pubblica online, specialmente sui social network. Si tratta di finalità di giustizia, di polizia, scientifiche, culturali o didattiche.

Minori

Qualora le immagini ritraggano un minore, è necessario il consenso dei genitori o di chi ne esercita la potestà. Per la regolamentazione in caso di pubblicazione di immagini di minori da parte delle scuole o degli insegnanti si rinvia all’articolo: Scuole e asili: è lecito pubblicare su Facebook le foto degli alunni minori?

Quanto detto finora si riferisce alla pubblicazione effettuata da privati per scopi non commerciali o di profitto. Se la pubblicazione è effettuata da soggetti pubblici (es. scuole) o da privati per scopi commerciali, professionali o comunque di profitto (mezzi di informazione, imprese, professionisti ecc.), il consenso deve essere espresso necessariamente per iscritto e dopo aver fornito all’interessato l’informativa sulla privacy [3]. 

I rischi in caso di pubblicazione illecita

Se un privato pubblica un’immagine altrui senza aver ottenuto il consenso di chi vi è ritratto commette un illecito civile e l’interessato può chiedere al Tribunale di ordinare all’autore della pubblicazione o al gestore dello spazio online la rimozione immediata delle immagini o dei video.

Se la pubblicazione delle immagini ha provocato un danno, anche morale, a chi vi è ritratto, questi può chiedere il risarcimento.

Il risarcimento e la rimozione possono essere richiesti anche dai genitori, dal coniuge o dai figli della persona ritratta.

Il reato di diffamazione

Se la pubblicazione illecita dell’immagine o del video offende la reputazione di chi vi è ritratto, chi l’ha diffusa, oltre a dover risarcire il danno, deve rispondere anche del reato di diffamazione aggravata [4] e rischia la pena della reclusione da sei mesi a tre anni o della multa non inferiore a 516 euro.

Il reato di trattamento illecito di dati

Chiunque pubblica immagini altrui senza averne acquisito il consenso per trarne un profitto per sé o per altri, o per recare ad altri un danno, risponde del reato di trattamento illecito di dati [5], punito con la reclusione fino a tre anni.

note

[1] Art. 10 cod. civ.; art. 96 L. n. 633/1941.

[2] Art. 97 L. n. 633/1941.

[3] Art. 13 D.Lgs. n. 196/2003.

[4] Art. 595 cod. pen.

[5] Art. 167 D.Lgs. n. 196/2003.

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

11 Commenti

  1. Su Google ho trovato, casualmente una mia foto col mio nome e cognome, dove risulta che ho un account su un sito d’incontri e si invitano le persone a chattare con la sottoscritta. Il problema è che non ho mai aperto un account su quel sito e neppure su un altro! Non sono alla ricerca di nessuna conoscenza e non voglio chattare con nessuno. Non so come fare perché sia eliminato. Ma come può essere possibile questo? I titolari del sito sono responsabili?

  2. No, è la prima volta che vi scrivo, il fatto di cui ho parlato è di 2 giorni fa. Ho contattato via e-mail il sito in questione, mi hanno risposto di fare una procedura che non ho ben capito e che faranno delle indagini.
    Grazie, comunque

  3. la PAGINA ‘VEGANI SFIGATI IGNARI’ SI SONO APPROPRIATI SENZA CONSENSO ALCUNO DI UNA MIA FOTO PER LçEDERA LA MIA IMMAGINE DI DONNA E LA MIA DIGNITA’.CHIEDO IL VOSTRO INTERVENTO IMMEDIATO GRAZIE!!!

  4. Credo che la normativa italiana vieti prima di tutto non solo la pubblicazione di una foto o di un video, ma principalmente la detenzione di foto o di video senza consenso dell’interessato adulto. La lesione al diritto dell’immagine penso che non sta solo nella pubblicazione ma nell’aver puntato la fotocamera o il telefonino e ripreso immagini di qualcuno o di qualcosa di proprietà privata o militare o artistico, ecc. senza il consenso dell’interessato/i e di averle conservate. Cosa dice il diritto?

  5. ciao a tutti non so che fare ,vorrei consigli perche sto male .qualcuno chattando in un social network o mandato foto mie questa persona non so chi e fa girare mie foto ,o paura non so a chi rivolegermi aiutatemi .

  6. Sono una ragazza di 15 anni e un po di tempo fa un ragazzo mi ha scritto e io gli ho inviato una mia foto e lui mi ha minacciata di pubblicarla…avendolo bloccato non so se ha pubblicato la foto. IN PIÙ PENSO CHE SIA UN FAKE E HA ANCHE ELIMINATO IL PROFILO INSTAGRAM CON CUI MI HA SCRITTO.
    ho davvero molta paura e se i miei genitori lo sapessero non mi farebbero più uscire di casa. Aiuto perfavore

    1. Una persona gia’ per la terza volta ha creato il profilo su Instagram con il mio nome e cognome, e poi solo con il nome e ha pubblicato una mia foto nuda e anche tante l’ altre rubate da fb. Come faccio dimostrare chi ha fatto questo reato di Stolking. La Polizia postale puo verificare chi e’ stato autore di questo reato….? Io l’ avevo denunciato e hanno disattivato quei profili….. Cosa dovrei fare per denunciare questo mostro? Fra tempo mi sono ammalata , perche’ lo stress e alto….. Grazie…..

  7. Sono stato fotografato sul posto di lavoro a mia insaputa ed la fotoe stata mandata tramite whatsApp al mio responsabile.Cosa devo fare posso denunciare?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI