Cashback: come ottenerlo sugli acquisti online

29 Dicembre 2020
Cashback: come ottenerlo sugli acquisti online

Non tutti lo sanno o ci hanno pensato, ma c’è un modo per conteggiare le transazioni su Internet tra quelle valevoli per avere il bonus.

In tempo di e-commerce, molti si erano quasi disabituati a comprare nei negozi fisici. L’extra cashback di Natale, anticipazione della misura che il Governo vuole spalmare su tutto il 2021, è stato introdotto per tre motivi: riportare la gente nei negozi e incentivare gli acquisti con moneta elettronica (carte di credito, bancomat, app), in modo da rendere i pagamenti tracciabili e combattere l’evasione fiscale.

L’extra cashback natalizio prevede che sarà restituito il 10% delle spese effettuate tra l’8 e il 31 dicembre, unicamente con moneta elettronica e unicamente nei negozi fisici, purché l’utente abbia fatto almeno dieci transazioni. L’importo massimo del rimborso sarà comunque 150 euro, anche se il totale della spesa dell’utente, nell’ultimo mese dell’anno, ha superato i 1500 euro.

La misura sarà poi replicata nel 2021 ed estesa a tutto l’anno. Il rimborso sarà semestrale: almeno 50 transazioni in 6 mesi (sempre con moneta elettronica, si intende) per riavere indietro il 10% o comunque non più di 150 euro. Dunque, non più di 300 euro per i due semestri, anche se nel corso dell’anno si è speso più di tremila euro con carta/bancomat.

Gli acquisti online non valgono, né per l’extra cashback di Natale né per il cashback vero e proprio che entrerà a regime dall’anno prossimo. Ma c’è un modo per conteggiare anche quelli tra le transazioni valide ai fini dell’ottenimento del cashback: i buoni da spendere online, spesso usati come regali.

Si possono comprare in tabaccherie, ipermercati, in alcuni negozi come le cartolibrerie, a volte anche al bar. Danno diritto a un credito, a scelta dell’utente, da spendere su piattaforme di e-commerce. Come i buoni Amazon, per esempio. L’importo può andare da poche decine a centinaia di euro, a seconda della somma che si pensa di utilizzare.

Di fatto è un acquisto in un negozio fisico che, pagato ad esempio con bancomat o carta di credito, diventa valevole ai fini del cashback, ma dà la possibilità di usufruire di un credito per lo shopping online, spendibile entro la data di scadenza (che può essere anche decennale). Ed ecco trovato il compromesso per chi vuole aderire al cashback ma ormai acquista quasi solo dal web.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube