Cronaca | News

Covid: precauzioni per tutto il 2021

30 Dicembre 2020
Covid: precauzioni per tutto il 2021

Sarà un anno nuovo all’insegna dell’attenzione e delle (ormai) classiche precauzioni: mascherine, igiene, distanziamento.

La vecchia normalità – quella senza gel igienizzante e dispositivi di protezione individuali – può attendere. L’anno che verrà non ci coglierà di sorpresa come il 2020. Per quanto sia tutto ancora da scrivere, qualcosa dei prossimi mesi la conosciamo già bene.

Abbiamo iniziato a sperimentarlo negli ultimi 365 giorni: un’attenzione costante a toccare il meno possibile gli altri o anche gli oggetti e le superfici; i lavaggi delle mani aumentati; le mascherine diventate il nuovo accessorio da dimenticare appena usciti di casa, costringendoci a tornare indietro. Tutto questo non cambierà. Lo ha detto forte e chiaro Walter Ricciardi, consulente del ministero della Salute, intervistato dall’agenzia di stampa Ansa. «L’inizio della campagna vaccinale non significa che il nostro comportamento cambierà rispetto alla protezione dal virus: per tutto il 2021 le misure resteranno uguali ad adesso, dal distanziamento fisico alle mascherine, all’igiene delle mani. Ma con le vaccinazioni cominceremo ad avere meno morti e meno malati e questo rassicura tutti».

Situazione in miglioramento, dunque, ma non ci si può ancora permettere di rinunciare a quelle che sono ormai diventate buone abitudini per convivere col virus e cioè le tre regole d’oro della prevenzione: igiene, dispositivi di protezione, distanziamento sociale.

Insomma: sarà un 2021 ancora all’insegna dei contatti col contagocce e delle occasioni sociali come potenziali occasioni di contagio, per questo da limitare. «Il virus ci terrà compagnia fino al primo trimestre 2022 – ha dichiarato il direttore scientifico dello Spallanzani, Giuseppe Ippolito -. Quei livelli di assembramento non sono più possibili».

E a chi si permette paragoni facili, come quello tra Covid e influenza, Ippolito ricorda che c’è una differenza fondamentale. «La percentuale di decessi per Covid è tre volte più alta dell’influenza, abbiamo il doppio dei ricoveri in terapia intensiva e mentre l’influenza può essere gestita a casa, per il Covid abbiamo avuto bisogno di ospedalizzazione che nelle forme benigne è stata il doppio dell’influenza».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. AVETE ROTTO LE SCATOLE .IL VACCINO ORMAI ARRIVERA’ E’ DAL MOMENTO CHE ARRIVA IL VACCINO NON CI POTETE IMPEDIRE IL DIVIETO ALLA SOCIALITA’ IL RITORNO ALLA NOSTRA VITA .NON CI POTETE SEMPRE TENERE IN GALERA CON ANSIA E’ PAURA NON CI POTETE TENERE SEMPRE ALLA CATENA E’ FARE DI NOI SEMPRE QUELLO CHE VOLETE FARE NOI NON SIAMO ANIMALI SIAMO ESSERE UMANI CITTADINI ITALIANI MERITIAMO RISPETTO . POPOLO ITALIANO RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA LIBERTA’ LA NOSTRA VITA BASTA CON QUESTA DITTATURA TUTTI UNITI VIOLIAMO LE REGOLE BASTA CON QUESTI DIVIETI .IO SPERO CHE IL GOVERNO CONTE VADA A CASA TUTTI ANCHE IL CTS .RENZI SE VUOI BENE AGLI ITALIANI STACCA LA SPINA SOLO TU PUOI MANDARE QUESTO GOVERNO FATTO DI DITTATORI RENZI FACCI UN REGALO DI INIZIO ANNO LIBERA L’ITALIA DALLA DITTATURA E’ FACCI VIVERE

  2. condivido pienamente . il covid è un strumento per somministrare la coscenza umana ,rendere schiavi gili esserei umani e sottometterli soto il dogma di schok e paura. ci vogliooono schiavi e sottomessi.

  3. ma di che stiamo parando. Il covid E flagello dell’umanità ma non da un punto di visita fisico ma mentale, perchè ci assoggetta a leggi imposte dall’altro e non dal basso, dove ci troviamo noi. Leggi volte unicamente ad umiiarci e renderci schiavi di una libertà che ci è stata privata (non pubblica attenzione)

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube