Cronaca | News

Covid: la novità sul vaccino cinese

31 Dicembre 2020
Covid: la novità sul vaccino cinese

Approvato il siero anti-Coronavirus del colosso farmaceutico asiatico Sinopharm, che è controllato dallo Stato.

La Cina dà via libera al suo primo vaccino contro il Covid. Ne dà notizia l’agenzia di stampa Xinhua. È stato messo a punto dal gigante Sinopharm e ha un’efficacia pari al 79,34%. Questa la stima contenuta negli studi clinici di fase 3.

L’obiettivo, stando a quanto riporta il New York Times, è vaccinare cinquanta milioni di persone entro febbraio 2021, mese in cui si svolgeranno le festività dell’Anno lunare – cioè il Capodanno cinese – ed è quindi previsto un grande afflusso di persone di ritorno nel Paese asiatico.

Il vaccino cinese è stato approvato dalle autorità sanitarie della Repubblica Popolare nella notte tra il 30 e il 31 dicembre. Il suo livello di efficacia è di molto inferiore rispetto a quello decantato dalle big americane Pfizer (in collaborazione con la tedesca BionTech) e Moderna, che oltrepassano 90%.

Uno studio fresco di pubblicazione ritiene che il siero anti-Covid di Moderna funzioni nel 94,1% delle infezioni e nel 100% dei casi più gravi. L’efficacia del vaccino di Sinopharm è comunque ben al di sopra degli standard fissati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che chiedeva che i preparati artificiali contro il Coronavirus dimostrassero di funzionare almeno nel 50% delle somministrazioni.

La campagna di vaccinazione, in realtà, è in parte già stata avviata. Tant’è che, anche in Italia, c’è chi ha raccontato di essere tornato nella sua città cinese natale, nei mesi scorsi, per andarsi a vaccinare. Il siero di Sinopharm era stato somministrato prevalentemente a funzionari del Governo.

Secondo lo stesso colosso farmaceutico, che l’aveva annunciato a novembre, un milione di persone aveva ricevuto il siero anti-Covid fino a quel momento. La notizia lasciò perplessi in parecchi, dal momento che il vaccino era ancora in piena sperimentazione e non era ancora terminata la terza e ultima fase di test.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. l’unica cura efficace quella USA del Presidente che va in giro senza museruola per dimostrare il superamento della patologia,,farmaco mononu..non vaccini..il nostro paese di nuovo in errore

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube