Cronaca | News

Covid e notte di Capodanno: tutti i divieti

31 Dicembre 2020
Covid e notte di Capodanno: tutti i divieti

Sarà un ultimo dell’anno diverso dal solito, pieno di limitazioni e con il forte rischio di prendere una multa.

Occhio ai divieti: quest’anno saranno parecchi, dal momento che sarà un Capodanno in zona rossa a causa della pandemia di Coronavirus. Ecco dunque un promemoria con tutto ciò che non si può fare, in modo da tenere bene a mente le regole: trasgredirle, in più circostanze, vuol dire esporsi al rischio di una salata sanzione.

Nel Capodanno Covid 2020 non si potranno creare assembramenti nelle abitazioni private. È una delle regole principali della prevenzione: i «pienoni» nei locali pubblici costano cari tanto ai clienti assembrati, quanto ai titolari. La multa va dai 400 ai mille euro.

Naturalmente, qui si parla di abitazioni private e non sono comunque previsti controlli nelle case, dunque nessuno farebbe la multa, ma le forze dell’ordine monitoreranno, oltre alle principali arterie stradali per tutta la giornata e dopo le 22, anche il web e i gruppi Telegram e WhatsApp, a caccia di eventi social o appuntamenti «sospetti».

Il timore, infatti, è che nonostante feste e veglioni non siano consentiti, ne siano stati organizzati molti illegalmente. Negli alberghi, proprio per evitare veglioni abusivi, dalle 18 del 31 dicembre alle 7 del primo gennaio, sarà possibile solo il servizio in camera.

La regola vuole che si invitino in casa al massimo due persone (amici o parenti non conviventi, che possono però avere al seguito i figli under 14 o altri conviventi disabili o non autosufficienti), munite di autocertificazione.

Anche se si è invitato qualche parente a casa per la cena dell’ultimo dell’anno, non si potrà fare il brindisi insieme. Questo per via del coprifuoco: entro le 22 gli ospiti devono rientrare.

Una regola, c’è da dire, che è facilmente aggirabile senza conseguenze, sul piano delle sanzioni: prevede che si debba restare in casa tra le 22 e le 7 (in generale tra le 22 e le 5, ma per la notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio la durata è estesa di un paio d’ore). Dunque se, oltre a invitare qualcuno in casa, lo si invitasse anche a dormire? Nessuno vi multerà se vi rinchiudete in una casa (anche d’altri) tra le 22 e le 7, perché non ci sono, come già detto e com’è ovvio, controlli casa per casa.

Resta però il richiamo alla responsabilità individuale. Va ricordato che, perfino in zona gialla, la raccomandazione sarebbe quella di limitare i contatti al minimo ed evitare di uscire di casa, con mezzi pubblici o privati. Questo al fine di non far alzare la curva dei contagi, con le conseguenze che tutti conoscono. In sintesi: il principio di base resta sempre quello di dare ognuno il proprio contributo per combattere il virus.

Si rischia la multa (sempre tra i 400 e i 1000 euro) se invece ci si mette in macchina per tornare a casa dopo le 22, quindi anche dopo la mezzanotte. Idem se ci si sposta in un’altra regione. Particolare attenzione sarà rivolta anche al numero di passeggeri nell’auto.

Vietato in molte città esplodere botti e petardi, il che tra l’altro implicherebbe una violazione del coprifuoco (per approfondire leggi qui: Botti di Capodanno: le multe previste).

Quello che – grazie al cielo – si può ancora fare è godersi una bella serata con una delegazione ridotta dei propri cari o guardare un bell’evento in streaming (per approfondire leggi qui: Capodanno: gli eventi locali da seguire). Dunque: buon Capodanno Covid a tutti!



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube