Anir Confindustria: “Senza le scuole migliaia di addetti mense a rischio licenziamento”

8 Gennaio 2021
Anir Confindustria: “Senza le scuole migliaia di addetti mense a rischio licenziamento”

Roma, 7 gen. (Labitalia) – “La riapertura delle scuole è un momento nodale per la vita degli alunni che potranno frequentare in presenza, e lo è ancor più per il settore della ristorazione collettiva che gestisce il servizio di refezione scolastica. Il comparto, annientato nel primo lockdown e indebolito pesantemente dal ricorso allo smartworking, ha bisogno delle scuole se non vorrà perdere ulteriore fatturato e veder licenziare migliaia di addetti. Nel complesso, il volume di affari è crollato di un terzo rispetto al 2019, pari a circa 1,4 miliardi di euro”. E’ la stima sulla crisi del settore della ristorazione collettiva che, intervistato da Adnkronos/Labitalia, dà Massimiliano Fabbro, presidente di Anir Confindustria, associazione nazionale delle imprese di ristorazione collettiva aderenti a Confindustria.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube