Diritto e Fisco | Articoli

Come sono gli stipendi delle cooperative?

19 Aprile 2021
Come sono gli stipendi delle cooperative?

Nel 2001, è entrata in vigore una legge che impone di erogare ai soci lavoratori di cooperativa la stessa retribuzione dei lavoratori subordinati.

Hai risposto ad un annuncio di lavoro alle dipendenze di una cooperativa. Ti hanno proposto di essere assunto come socio lavoratore. Hai sentito dire che, con questo inquadramento contrattuale, avrai meno diritti. Ti chiedi quale sarà la tua retribuzione. Anche le cooperative possono assumere dei dipendenti per svolgere le attività che caratterizzano il proprio oggetto sociale.

L’assunzione dei lavoratori da parte delle cooperative può avvenire con contratto di lavoro subordinato oppure il lavoratore può essere assunto come socio lavoratore.

Ma quali sono le differenze? Come sono gli stipendi delle cooperative? Prima del 2001, molto spesso, l’assunzione del dipendente tramite cooperative nascondeva un deterioramento dei diritti e delle tutele del lavoratore. Per questo è intervenuta una apposita normativa.

Cooperativa e rapporto di lavoro: quale disciplina?

Le cooperative sono dei soggetti giuridici che perseguono uno scopo mutualistico. Nel caso delle cooperative di lavoro, in particolare, lo scopo mutualistico consiste nel procacciare occasioni di lavoro ai soci della cooperativa stessa.

Proprio per questo, le cooperative di lavoro possono assumere il personale con due diverse modalità:

  1. stipulando un ordinario contratto di lavoro subordinato: in questo caso il lavoratore avrà lo status di un qualsiasi dipendente e non avrà alcun rapporto sociale con la cooperativa;
  2. tramite il rapporto di lavoro del socio lavoratore: in questo caso il lavoratore avrà due rapporti giuridici in essere con la cooperativa, ossia, un rapporto di lavoro subordinato e un rapporto associativo che deriva dal fatto che egli è anche socio della cooperativa stessa.

Socio lavoratore di cooperativa: cosa si intende?

Come abbiamo detto in alcune cooperative il rapporto mutualistico ha ad oggetto la prestazione di attività lavorative da parte del socio, sulla base di previsioni di regolamento che definiscono l’organizzazione del lavoro dei soci.

In questa tipologia di cooperativa, è presente la figura dei soci lavoratori di cooperativa i quali svolgono le seguenti attività:

  1. concorrono alla gestione dell’impresa partecipando alla formazione degli organi sociali e alla definizione della struttura di direzione e conduzione dell’impresa;
  2. partecipano alla elaborazione di programmi di sviluppo e alle decisioni concernenti le scelte strategiche, nonché alla realizzazione dei processi produttivi dell’azienda;
  3. contribuiscono alla formazione del capitale sociale e partecipano al rischio d’impresa, ai risultati economici ed alle decisioni sulla loro destinazione;
  4. mettono a disposizione le proprie capacità professionali anche in relazione al tipo e allo stato dell’attività svolta, nonché alla quantità delle prestazioni di lavoro disponibili per la cooperativa stessa.

La caratteristica principale del rapporto tra socio lavoratore e cooperativa è la presenza di due distinti rapporti:

  • il rapporto associativo come socio della cooperativa;
  • il rapporto di lavoro, in forma subordinata o autonoma o in qualsiasi altra forma, ivi compresi i rapporti di collaborazione coordinata non occasionale.

L’instaurazione dei predetti rapporti associativi e di lavoro, in qualsiasi forma, determina una pluralità di rapporti tra socio e cooperativa. Da ciascun rapporto derivano i relativi effetti di natura fiscale e previdenziale e tutti gli altri effetti giuridici rispettivamente previsti dalla legge.

Qual è la retribuzione del socio lavoratore?

Fino al 2001, la posizione giuridica del socio lavoratore all’interno della cooperativa poteva essere utilizzata come escamotage per evitare di erogare al lavoratore il trattamento economico e normativo previsto dalla legge e dai contratti collettivi di riferimento, riducendo dunque diritti e tutele per i lavoratori.

Per questo motivo è entrata in vigore un’apposita disciplina nel 2001 [1] in base alla quale le società cooperative devono corrispondere al socio lavoratore un trattamento economico complessivo proporzionato alla qualità e alla quantità del lavoro svolto dal socio e, comunque, non inferiore ai minimi salariali previsti, per prestazioni analoghe, dai contratti collettivi di settore.

Ne consegue che, se all’interno di una cooperativa vi sono sia soci lavoratori che lavoratori subordinati standard, a parità di mansioni e di prestazioni di lavoro, entrambi i soggetti devono percepire la medesima retribuzione.

Socio lavoratore: quali tutele?

Oltre al principio secondo cui al socio lavoratore spetta lo stesso trattamento economico di un lavoratore standard, la legge prevede anche che al socio lavoratore si applichi lo Statuto dei lavoratori [2] e tutti i diritti ivi contenuti con esclusione dell’articolo 18. Ciò significa che, in ogni caso, il socio lavoratore non potrà far valere il diritto alla reintegrazione nel posto di lavoro previsto dalla predetta norma dello Statuto dei lavoratori in caso di licenziamento illegittimo.


note

[1] L. 142/2001.

[2] L. 300/1970.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube