Recovery: Cida, nel nuovo testo manca una ‘governance manageriale’

9 Gennaio 2021
Recovery: Cida, nel nuovo testo manca una ‘governance manageriale’

Roma, 8 gen. (Labitalia) – “Il nuovo recovery plan, a giudicare dalle anticipazioni giornalistiche, appare più strutturato e coerente rispetto alle precedenti versioni: maggiori risorse, più investimenti e meno interventi redistributivi, migliore selezione dei settori dove intervenire. Tuttavia, resta irrisolta la scelta della governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza, mancando la casella su chi avrà le responsabilità (e le capacità) di gestirlo”. Lo ha detto Mario Mantovani, presidente di Cida, la confederazione dei dirigenti e delle alte professionalità, commentando l’ultima versione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). “Ancora una volta – ha spiegato – manca un’idea di organizzazione e di ricorso alle competenze e prevale la propensione enunciativa, pur asciugata e snellita, rispetto alla necessità di formulare un ‘cronoprogramma’ con l’individuazione delle risorse, obiettivi, tempi di realizzazione e delle professionalità che dovranno seguire e verificare l’iter operativo”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube