Mafia: fratello piccolo Di Matteo, ‘avrei voluto morire io al suo posto’

11 Gennaio 2021
Mafia: fratello piccolo Di Matteo, ‘avrei voluto morire io al suo posto’

Palermo, 11 gen. (Adnkronos) – “E’ la prima volta che partecipo a iniziative che ricordano la memoria di mio fratello perché ancora oggi provo un dolore enorme per quanto è accaduto. Mio fratello è vivo nella memoria di tutti, ma avrei preferito morire io al suo posto”. Hanno commosso tutti le parole di Nicola Di Matteo, il fratello trentottenne del piccolo Giuseppe, il bambino sequestrato dagli uomini di Cosa nostra e poi ucciso e sciolto nell’acido per ‘punire’ il padre, Santino Di Matteo, che aveva iniziato a collaborare con la giustizia. Parole pronunciate in occasione della cerimonia per il 25esimo anniversario di quel barbaro omicidio, avvenuto l’11 gennaio del 1996, che si è tenuta ad Altofonte. 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube