Diritto e Fisco | Articoli

Come chiedere l’intitolazione di una strada

22 Aprile 2021 | Autore:
Come chiedere l’intitolazione di una strada

La procedura da seguire per intestare un luogo pubblico o aperto al pubblico ad una personalità di rilievo o ad un evento storico importante può cambiare da Comune a Comune.

La legge italiana [1] prevede la possibilità per enti, associazioni, persone giuridiche e semplici cittadini di domandare all’amministrazione comunale di denominare una nuova strada, una piazza oppure un parco. La richiesta può avere ad oggetto anche l’iscrizione di lapidi commemorative, la dedica di monumenti e la loro realizzazione. Di solito, è il regolamento sulla toponomastica comunale e sulla numerazione civica a disciplinare la procedura su come chiedere l’intitolazione di una strada.

Affinché la proposta venga accettata, il nome deve essere comunque legato ad eventi, a soggetti o a luoghi che sebbene di rilevanza internazionale o nazionale, siano in qualche modo legati alla storia della città o abbiano rilievo in relazione agli interessi della comunità locale.

Nessuna strada o piazza pubblica può essere intitolata a persone che non sono decedute da almeno dieci anni. Lo stesso vale per i monumenti, le lapidi o altri ricordi permanenti situati in un luogo pubblico o aperto al pubblico, fatta eccezione, in questo ultimo caso, per quei monumenti, lapidi o ricordi situati nei cimiteri o per quelli dedicati nelle chiese a dignitari ecclesiastici o a benefattori. In ogni caso, è opportuno rivolgersi all’amministrazione comunale per richiedere tutte le informazioni necessarie sulle modalità da seguire per la presentazione della proposta in quanto l’iter burocratico può variare da un Comune all’altro.

Chi può proporre l’intitolazione di una strada

La proposta per l’attribuzione di un nuovo nome ad una strada, ad una piazza o ad un parco cittadino così come quella per l’iscrizione di una lapide commemorativa o per la dedica o la realizzazione di un monumento può essere formulata da:

  • enti pubblici e privati, associazioni a carattere nazionale o locale, partiti politici, istituti, circoli, organizzazioni sindacali, comitati;
  • gruppi di singoli cittadini. In quest’ultimo caso, il regolamento comunale può prevedere che la domanda sia sottoscritta da un numero minimo di persone ad esempio da almeno 20 o 50 cittadini. Quindi, vanno cercati tanti cittadini quanti richiesti, disposti a firmare la proposta.

Come va presentata la richiesta per l’intitolazione di una strada

La domanda per l’intitolazione di una strada deve essere opportunatamente motivata oltre che corredata da informazioni storiche, culturali e biografiche. A tal fine, gli interessati devono compilare un apposito modulo, che in genere si può scaricare dal sito istituzionale dell’ente locale di riferimento.

In alternativa, il modulo può essere richiesto direttamente presso gli uffici comunali competenti (ad esempio quello per le relazioni con il pubblico) oppure si può adoperare il fac-simile che si trova nell’apposito box sottostante.

Le informazioni necessarie per compilare la domanda sono quelle relative:

  1. alle generalità del proponente;
  2. al riferimento alla persona, al luogo o all’evento a cui intitolare la strada.

Al modulo va allegata una breve relazione che illustra le notizie biografiche, in caso di un soggetto, oppure le informazioni storico-culturali, nell’ipotesi di un evento o di un luogo, a cui si intende attribuire l’intitolazione.

La richiesta, quindi, va presentata all’ufficio competente:

  1. consegnandola direttamente agli sportelli;
  2. oppure inviandola per posta.

Qual è la procedura per l’intitolazione di una strada

La procedura per l’intitolazione di una strada che si apre in seguito alla presentazione della relativa richiesta, si articola in diverse fasi:

  • esame da parte dell’ufficio toponomastica, che valuta la proposta, tratta l’istruttoria e predispone uno schema per la deliberazione;
  • esame della Giunta comunale e conseguente approvazione della richiesta;
  • trasmissione della domanda al Prefetto con tutto l’incartamento allegato ovvero la copia della deliberazione comunale, la nota biografica della persona, la relazione storico-culturale, qualora l’intitolazione abbia ad oggetto un evento o un luogo, nonché la rilevazione cartografica del posto interessato.

Il Prefetto, ricevuti i pareri di competenza, se richiesti (ad esempio quello della Soprintendenza per i Beni artistici e storici nell’ipotesi di modifica di intitolazione già effettuata), comunica all’ente comunale la propria decisione, espressa mediante decreto.

Il Prefetto, su delega del ministero dell’Interno, può derogare al divieto di intitolare vie, piazze o altri luoghi pubblici a persone che siano decedute da meno di dieci anni, se si tratta di persone che abbiano particolari meriti nei confronti della Nazione.

Contro la decisione del Prefetto è possibile proporre.

  • ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni dalla notifica del provvedimento, per la tutela di diritti soggettivi ed interessi legittimi, nel quale possono essere eccepiti soltanto i vizi di legittimità del provvedimento;
  • in alternativa, ricorso al Tribunale amministrativo regionale (Tar) competente, per la tutela dei soli interessi legittimi, entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento. Anche in questo caso possono essere dedotti solo i vizi di legittimità dell’atto.

Fac-simile richiesta di proposta di intitolazione di una nuova strada, piazza o altro luogo pubblico

Al Comune di_______________

Ufficio________________

Via/Piazza_________, n.__________

Cap_____Comune_____________

Richiesta per la proposta di intitolazione di una nuova strada, piazza o altro luogo pubblico

Il/la sottoscritto/a __________________(nome e cognome del proponente ovvero denominazione dell’associazione, ente, ecc___), residente a________________, via________________,n.______________, tel.___________e/o cell._____________

chiede che venga esaminata la seguente proposta di intitolazione:

  • In caso di località

Nome____________

Avvenimento__________

Altro____________

  • In caso di persone fisiche

Nome___________

Cognome_____________

Data e luogo di nascita_______________

Data e luogo di morte______________

Professione_______________________

Altro_________________________

  • Nel caso in cui si voglia indicare il luogo da nominare, specificare:

Via o strada____________________

Piazza/Rotonda_________________

Altro (specificare) ____________________

Allega:

  • Relazione esaustiva di motivazione della richiesta;
  • Breve biografia (in caso di persona fisica);
  • Elenco composto da almeno (numero_________) persone proponenti la nuova intitolazione.

Data e luogo

Firma del proponente

note

[1] La normativa di riferimento in materia è:

-R.D.L. n. 1158 del 10.05.1923, convertito nella L. n. 473 del 17.04.1925;

-L. n. 1188 del 23.06.1927;

-Decr. ministro Interno 25.09.1992;

-Circol. ministro Interno MI.A.C.E.L. n.4 del 10.02.1996.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube