Diritto e Fisco | Articoli

Azzeramento automatico di tutti i punti sulla patente per i recidivi

21 Gennaio 2014
Azzeramento automatico di tutti i punti sulla patente per i recidivi

Se la polizia stradale conosce il conducente recidivo può procedere subito all’azzeramento dei punti patente se questo commette contemporaneamente più violazioni gravi nel biennio: la circolare del Ministero non lascia possibilità di perdono.

Per i recidivi che commettono contemporaneamente più violazioni gravi nel biennio la polizia stradale può procedere subito all’azzeramento, in un solo istante, di tutti i punti presenti sulla patente. In tali casi, infatti, non si applica più la norma del codice della strada secondo cui si possono decurtare massimo 15 punti per volta. Lo ha chiarito il Ministero dell’Interno con una recente circolare [1].

Subito senza punti. Come noto, il codice della strada [2] stabilisce un tetto massimo di decurtazione di punti dalla patente nel caso in cui vengano accertate contemporaneamente più violazioni: in tali casi, infatti, non si possono scalare più di 15 punti. Ciò però non vale nel caso di violazioni gravi che comportino la sospensione o la revoca della patente. È ovvio che, in tali ipotesi, il conducente perde tutti i punti e subito.

Vi sono poi alcune violazioni del codice che, sebbene commesse di frequente, sono considerate dalla legge assai gravi. Tra queste, per esempio, il mancato uso della cintura di sicurezza, il passaggio con il rosso e l’uso del telefono senza auricolare. In tali casi, si ha la sospensione della patente solo in caso di recidiva nei due anni. In altre parole, in tale caso, si perdono anche tutti i punti in una volta sola, a condizione che venga commesso lo stesso illecito per due volte nell’arco di tempo di due anni.

Nei casi di possibile sospensione della patente per recidiva biennale quindi occorre che l’operatore di polizia conosca i precedenti del conducente, oppure che l’automobilista sia già incorso nel bienni precedente in una analoga violazione, già definita. In questo caso quindi l’autista perderà tutti i punti e pure la patente.


note

[1] Min. Interno, circolare n. 300/A/341/14/109/55 del 15 gennaio 2014.

[2] Art. 126-bis del codice della strada.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube