Cashback: novità sui rimborsi

18 Gennaio 2021
Cashback: novità sui rimborsi

L’app Io si prepara ad arrivare in una nuova veste, che consentirà una procedura più semplice e meno farraginosa per ottenere il bonus.

C’è chi a dicembre è rimasto parecchio deluso dal cashback. Il caso più classico è quello dell’utente che si sapeva tranquillo, per aver abbondantemente superato il minimo delle dieci transazioni con carta di credito o bancomat per ottenere il rimborso. Poi, però, gliene sono state conteggiate molte meno di dieci ed è rimasto a bocca a asciutta.

Non solo il Pos dell’esercizio commerciale dove sono stati fatti gli acquisti deve essere abilitato, ma c’è anche il problema del contactless per le carte co-badge, cioè quelle con il doppio circuito come Pagobancomat/Maestro.

I pagamenti in contactless, specie per chi aveva abilitato la carta solo come Pagobancomat, non sempre sono stati ricompresi nelle transazioni valide, perché la transazione può aver girato sull’altro circuito (per approfondire leggi qui: Cashback: a rischio esclusione i pagamenti Bancomat).

Quindi o, ai fini del cashback, si abilita la carta sia come Pagobancomat sia come Maestro, oppure si attende una novità di prossimo arrivo, cioè la nuova app Io. PagoPa ci sta già lavorando. Nella nuova versione, Io dovrebbe consentire di abilitare le carte co-badge automaticamente per entrambi i circuiti. Questo vuol dire che il contactless non sarà più un problema e non si rischierà di non vedersi riconosciuta la transazione.

Inoltre, il restyling dell’app permetterà anche di abilitare sistemi di pagamento come Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, Bancomat Pay ecc.

A proposito del contactless, l’altra novità è che, a breve, si potrà pagare in questa modalità, senza Pin, anche importi fino a 50 euro. Verrà infatti innalzata la soglia limite per questo tipo di pagamenti, da 25 a 50 euro.

Sempre relativamente ai rimborsi, una variazione sul tema del cashback è il supercashback. Funziona diversamente rispetto alla formula sperimentata a dicembre (un minimo di 10 transazioni in moneta elettronica, per avere indietro il 10% della spesa e comunque non più di 15 euro a transazione e di 150 euro in totale) e a quella entrata a pieno regime nel 2021 (come a dicembre, solo che le transazioni minime sono 50 a semestre e il rimborso massimo è 300 euro in un anno).

Il supercashback è pensato per i superutilizzatori di carte di credito: darà diritto a un bonus di 3000 euro (1500 a semestre) ai primi centomila italiani che usano di più in assoluto questo metodo di pagamento, indipendentemente dagli importi di spesa. Qui l’importante è «fare numero», accumulare transazioni, siano esse caffè al bar o acquisti più consistenti.

Ma c’è anche un’ultima novità, che non riguarda tanto i rimborsi, quanto gli esercenti. Il Governo ha annunciato l’azzeramento delle commissioni per i negozianti sui micropagamenti inferiori a 5 euro. Argomento cui i commercianti sono estremamente sensibili: i fan del cashback avranno notato le ritrosie di alcuni esercenti nell’accettare i pagamenti con carta.

Qualcuno ha già provveduto: fino al 2023, il circuito Pagobancomat, per esempio. Nexi ha fatto un passo in più, cancellando le commissioni sulle spese fino a 10 euro, come Satispay che non le prevede da sempre per questi pagamenti di piccola taglia. Affinché aderiscano anche altri operatori, però, ci vorranno tempi più lunghi.

E gli scontenti del cashback? Una delle novità interessa anche loro. Da febbraio, sarà disponibile un modulo per i reclami, ad opera della Consap (per approfondire leggi qui: Cashback: il modulo per i reclami).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube