Cronaca | News

Vaccino anti-Covid: slitta per tutti

25 Gennaio 2021 | Autore:
Vaccino anti-Covid: slitta per tutti

Il viceministro Sileri: gli anziani over 80 dovranno attendere almeno un mese, tutti gli altri tra le sei e le otto settimane.

Si dilatano i tempi delle vaccinazioni anti-Covid per tutti, anche per i più anziani. Colpa dei ritardi nelle consegne delle dosi, secondo il Governo: a causa della riduzione annunciata dalle aziende farmaceutiche Pfizer e AstraZeneca, gli over 80 dovranno attendere ancora un mese prima di ricevere il vaccino, mentre per le altre fasce di cittadini lo slittamento sarà tra le sei e le otto settimane. Lo ha confermato il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri. Un ritardo, aggiunge Sileri, che non interessa soltanto l’Italia ma tutti i Paesi europei.

Proprio per questo, secondo il viceministro, «Occorrerebbe un accordo quadro a livello europeo che consentisse di operare per conto terzi, realizzando una sinergia tra le compagnie oggi operative e altre realtà attualmente non impegnate nella produzione dei vaccini. Questo potrebbe aumentare in maniera incisiva la velocità di produzione».

Cerca di spegnere le polemiche la Pfizer, che assicura un ritorno a pieno regime della fornitura già dai prossimi giorni e spiega così l’intoppo: «Si è dovuto riadattare il sito produttivo belga di Puurs, a fronte di una maggiore richiesta da parte dell’Unione europea, riadattamento che ha bisogno di una approvazione di regolarità da parte dell’Ema», l’Agenzia Ue per il farmaco.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. A me tutta questa storia del vaccino e della mancanza di dosi sembra una gran pagliacciata. Cioè, non potevano premunirsi prima di iniziare la campagna vaccinale di tutte le dosi necessarie? O quantomeno accertarsi che le avremmo avute per assicurare una copertura uniforme e certa per la popolazione, soprattutto per i soggetti maggiormente esposti al rischio di contagio e per i soggetti più deboli?

  2. Se prima ero incerto sul vaccino, ora sono proprio sicuro di non volerlo fare… Cioè io dovrei sottopormi alla prima dose di vaccino e poi aspettare il richiamo con il rischio che si dilatino i tempi e che non abbia avuto alcun senso la somministrazione della prima dose. Perché allora dovrei farlo? Mi sembra un’assurdità

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube