Diritto e Fisco | Articoli

Cos’è la contingenza in busta paga?

13 Maggio 2021
Cos’è la contingenza in busta paga?

L’indennità di contingenza aveva la funzione di adeguare i salari dei lavoratori all’aumento dei prezzi dei beni di consumo.

Sei un lavoratore addetto al settore industriale. Nella tua busta paga leggi che, tra le voci retributive che ti vengono erogate dal datore di lavoro, c’è l’indennità di contingenza. Vuoi sapere a cosa si riferisce questo elemento della retribuzione.

Nel nostro ordinamento, la funzione di determinare i minimi salariali spettanti ai lavoratori dipendenti è affidata ai contratti collettivi di lavoro. I Ccnl prevedono qual è l’importo minimo da erogare a titolo di paga base e quali sono le ulteriori voci retributive che devono essere riconosciute ai lavoratori dipendenti. Tra queste componenti della retribuzione, capita spesso di vedere la presenza dell’indennità di contingenza.

Ma cos’è la contingenza in busta paga? Si tratta di una voce retributiva che deriva dal sistema di adeguamento automatico dei salari all’inflazione, noto come scala mobile, in vigore in Italia sino al 1992.

Quali sono le componenti della retribuzione?

La Costituzione [1] prevede che il lavoratore abbia diritto a ricevere una retribuzione proporzionata alla quantità e alla qualità del lavoro svolto e, comunque, sufficiente a garantire a sé ed alla sua famiglia un’esistenza libera e dignitosa.

Dal testo costituzionale è possibile, dunque, ricavare il concetto di giusta retribuzione. La disposizione, tuttavia, non definisce, né peraltro potrebbe farlo, quali sono gli importi che devono essere erogati ai lavoratori per rispettare il concetto di giusta retribuzione. Tale funzione, nel nostro ordinamento, viene tradizionalmente svolta dai contratti collettivi i quali definiscono, sulla base del livello di inquadramento del lavoratore, i cosiddetti minimi salariali o minimi tabellari, ovvero, l’importo minimo che deve essere erogato a titolo retributivo ai prestatori di lavoro.

I contratti collettivi, inoltre, stabiliscono anche quali sono le ulteriori voci retributive che devono essere erogate al dipendente.

Nella gran parte dei casi, la retribuzione si compone delle seguenti voci:

  1. paga base;
  2. indennità di contingenza;
  3. terzo elemento;
  4. scatti di anzianità;
  5. superminimo individuale;
  6. indennità per mansioni specifiche.

Che cos’è la paga base?

La paga base rappresenta il cosiddetto minimo salariale, ovvero, l’importo minimo da erogare al lavoratore sulla base del livello di inquadramento. Nelle tabelle salariali, il Ccnl definisce la paga base spettante ai lavoratori.

La paga base può essere soggetta a incrementi nel corso del tempo all’esito del rinnovo del contratto collettivo nazionale. Quando, infatti, i rappresentanti dei datori di lavoro e le organizzazioni sindacali negoziano il rinnovo del contratto uno dei punti principali riguarda proprio l’incremento della paga base che deve essere riconosciuto ai lavoratori.

Molti contratti collettivi hanno abbandonato la suddivisione dei minimi salariali in diverse voci retributive e hanno conglobato la paga base, l’indennità di contingenza ed il terzo elemento in un’unica voce retributiva.

Che cos’è la contingenza?

L’indennità di contingenza è una voce retributiva che deriva dal sistema di adeguamento dei salari all’inflazione che era in vigore in Italia fino al 1992. Questo sistema prevedeva un automatico adeguamento dei salari al costo della vita con un aggiornamento trimestrale. L’indennità di contingenza era, appunto, la voce retributiva cui era demandato il predetto compito di adeguamento dei salari e di tutela del potere di acquisto degli stessi.

Il Protocollo d’Intesa tra parti sociali e Governo del 31 luglio 1992 ha posto fine a questo meccanismo automatico, detto “scala mobile”, e, a partire da quella data, il compito di tutelare il potere di acquisto del salario viene svolto dalla contrattazione collettiva attraverso i rinnovi.

Nonostante l’abbandono della scala mobile, in molti contratti collettivi, è ancora presente l’indennità di contingenza come voce retributiva.

Che cos’è il superminimo individuale?

Il superminimo individuale è una prestazione retributiva che viene erogata al lavoratore quando le parti si accordano per la corresponsione al prestatore di lavoro di un trattamento retributivo superiore al minimo salariale previsto dal contratto. Si tratta di una voce retributiva che viene riconosciuta sulla base delle caratteristiche personali del dipendente e che, proprio per questo, viene detta anche ad personam.

Cosa sono gli scatti di anzianità?

Gli scatti di anzianità hanno la funzione di premiare i dipendenti che sono particolarmente fedeli al datore di lavoro e che maturano una determinata anzianità di servizio in azienda. I contratti collettivi prevedono le modalità di maturazione degli scatti di anzianità, stabilendo ogni quanti anni di anzianità di servizio matura il diritto allo scatto, nonché l’ammontare dello scatto stesso.

Cosa sono le indennità per mansioni specifiche?

Le indennità per mansioni specifiche sono delle componenti retributive che vengono riconosciute ai lavoratori che svolgono determinate mansioni. La funzione di questa indennità è compensare il lavoratore per il particolare disagio che le modalità di svolgimento della prestazione di lavoro determina. Tanto per fare un esempio, sono previste indennità per i lavoratori che devono maneggiare denaro, che devono garantire la reperibilità oltre il proprio turno lavorativo o che devono svolgere la prestazione su turni.


note

[1] Art. 36, Cost.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube