Arriva la lotteria degli scontrini: quando e come si parte

26 Gennaio 2021 | Autore:
Arriva la lotteria degli scontrini: quando e come si parte

Lunedì inizia l’abbinamento del codice ai documenti fiscali rilasciati per acquisti senza contanti. Prima estrazione il 12 marzo. Problemi previsti all’inizio.

Dopo vari slittamenti, sta per partire la lotteria degli scontrini, l’iniziativa introdotta dal Governo per incentivare i pagamenti senza contanti. Come spesso succede in Italia, la partenza sarà un po’ confusa ma si spera che tra qualche settimana ci sia uniformità tra tutti gli operatori e che non ci siano dei problemi per accettare il codice lotteria consegnato dai consumatori al momento degli acquisti.

La lotteria parte ufficialmente il 1° febbraio, vale a dire lunedì prossimo. La prima estrazione dovrebbe essere fissata per il 12 marzo. Ma già un paio di settimane prima, cioè dal 1° marzo, i consumatori potranno segnalare eventuali rifiuti da parte di esercenti e commercianti ad acquisire il codice lotteria, mentre fino al 1° aprile sarà possibile aggiornare i registratori di cassa telematici che trasmettono i corrispettivi. In altre parole: si parte da lunedì ma con il rischio che non si possa partecipare alla lotteria ovunque. Almeno per il momento.

Ci sono anche da tenere in considerazione le misure restrittive anti-Covid che hanno imposto e che continuano ad imporre forti limitazioni alle aperture delle attività commerciali, soprattutto per bar, ristoranti, pasticcerie.

L’importante è partire, si dice sempre quando si ha pronta una nuova impresa. Allora, ecco che l’Agenzia delle Entrate ha appena istruito i rappresentanti delle associazioni di categoria su come mettere in moto la macchina della lotteria degli scontrini. Il primo passo che esercenti e commercianti devono compiere (ammesso che riescano ad aprire) è quello di verificare che il loro registratore telematico sia adatto alla ricezione del codice lotteria e alla trasmissione dei dati. Per farlo, ovviamente, dovranno contattare il loro tecnico di riferimento.

Già che c’è, il tecnico dovrà controllare che il registratore abbia la possibilità di distinguere tra pagamenti tracciabili e pagamenti in contanti: se manca quella funzione, occorrerà inserirla.

Dopodiché, dovranno segnalare ai clienti con un cartello, un bollino o un altro tipo di logo che presso il loro esercizio è possibile partecipare alla lotteria degli scontrini.

Va ricordato che si può prendere parte alle estrazioni solo avendo effettuato dei pagamenti con moneta elettronica. Sono esclusi, quindi, gli acquisti con ticket restaurant e quelli effettuati con pagamenti misti, cioè una parte con la carta e una parte in contanti.

Alla lotteria possono partecipare tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia che hanno effettuato degli acquisti di beni e servizi per importi pari ad almeno 1 euro e che si sono registrati sul portale lotteriadegliscontrini.gov.it per avere il codice lotteria da stampare e mostrare all’esercente ad ogni acquisto. In una prima fase, non rientrano nella lotteria gli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per i quali i dati dei corrispettivi sono inviati al sistema Tessera Sanitaria. Si parla, dunque, di acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari. Esclusi anche quelli per cui sono previsti detrazioni o deduzioni fiscali.

Le estrazioni saranno settimanali, mensili ed annuali e saranno di due tipi. Quelle ordinarie per chi effettua i pagamenti in contanti e quelle «zero contanti» per chi utilizza carta di credito, Bancomat o altri strumenti elettronici. Questi ultimi potranno partecipare ad entrambe le estrazioni.

Ogni scontrino relativo ad un acquisto genera un determinato numero di biglietti, in pratica un biglietto per ogni euro speso, con l’arrotondamento sui decimali. Ciascun cittadino potrà avere un massimo di 1.000 biglietti per importi pari o superiori a 1.000 euro. Non è obbligatorio conservarli: l’abbinamento tra scontrino e codice lotteria viene trasmesso dall’esercente all’Agenzia delle Entrate, quindi già risultano registrati. Con un solo scontrino si può partecipare alle estrazioni settimanali, mensili o annuali.

Per quanto riguarda le vincite, le estrazioni ordinarie prevedono per il consumatore:

  • sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
  • un premio di 1 milione di euro ogni anno.

Le estrazioni «zero contanti» prevedono:

  • quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana;
  • dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese;
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

Le vincite verranno comunicate tramite sms, e-mail o messaggio istantaneo, a seconda del recapito lasciato nel portale della lotteria. Arriverà, comunque, una comunicazione formale tramite Pec (se il cittadino ha lasciato il proprio indirizzo nel portale) o raccomandata a/r all’ultimo indirizzo conosciuto dell’Agenzia delle Entrate.

Le vincite vanno reclamate entro 90 giorni dalla notifica della comunicazione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Buongiorno c’è un’inesattezza…di recente sono stati esclusi i contanti per la partecipazione alla lotteriua degli scontrini

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube