Contributo unificato: istituito il c/c per il versamento

27 gennaio 2014


Contributo unificato: istituito il c/c per il versamento

> Diritto e Fisco Pubblicato il 27 gennaio 2014



Con una nota di venerdì scorso, il MEF ha reso nota l’attivazione di un conto corrente postale specifico per eseguire il versamento del contributo unificato del processo tributario.  

Da oggi, il contributo unificato nel processo tributario si pagherà con versamento su conto corrente postale. Lo ha comunicato il Ministero dell’Economia e delle Finanze con una nota pubblicata sul proprio sito internet lo scorso venerdì.

Nel conto corrente dovranno essere indicati:

– il numero di conto corrente postale n. 1010376927;

– l’intestazione a favore “TES.VITERBO-CONTRIB.PROC.TRIB.ART.37 D.L. 98/2011“;

– il nome e il cognome del ricorrente/resistente; nel caso in cui dall’atto introduttivo del procedimento risulti più di un ricorrente/resistente, va indicato per esteso solo il primo nominativo di essi e il numero in cifra dei restanti.

Inoltre, nell’apposito spazio dedicato alla specifica della causale, è necessario riportare le seguenti informazioni:

– il codice fiscale del ricorrente o resistente;

– il codice della Commissione tributaria adita.

I codici della Commissione tributaria da indicare possono essere recuperati sul sito dell’Agenzia delle Entrate, seguendo il percorso:
- “www.agenziaentrate.gov.it – Modelli, Modelli versamento – F23 – Codici tributo – “Tabella dei codici degli enti diversi dagli uffici finanziari – pdf”.

note

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI