In arrivo nuovi prestiti per donne e disoccupati

27 Gennaio 2021 | Autore:
In arrivo nuovi prestiti per donne e disoccupati

Da 5mila a 50mila euro di finanziamento senza interessi per avviare una nuova attività in qualsiasi settore. Domande al via tra meno di un mese.

Dalle ore 12 del 22 febbraio 2021, donne e disoccupati che hanno intenzione di avviare una nuova impresa possono chiedere un microcredito o un piccolo prestito senza garanzie. Mentre fino a quella data, cioè fino al 21 febbraio compreso, rimane attivo il Selfiemployment per i ragazzi fino a 29 anni iscritti al programma Garanzia giovani che non studiano e non lavorano (i cosiddetti Neet).

Le domande per accedere a questi aiuti devono essere presentate a Invitalia prima di costituire la società, allegando il progetto d’impresa che si intende avviare ed i costi collegati all’apertura dell’attività. I prestiti verranno erogati seguendo come priorità l’ordine di arrivo delle richieste.

La forma del finanziamento prevede un prestito senza interessi e senza garanzie da parte del richiedente, da restituire in sette anni con rate mensili a partire da un anno dopo l’erogazione.

Quanto all’importo, il finanziamento copre il 100% de costo dell’investimento compreso tra 5mila e 50mila euro. Tre le possibilità:

  • il microcredito per i progetti tra 5mila e 25mila euro;
  • il microcredito esteso per i progetti tra 25.001 e 35mila euro;
  • il piccolo prestito per i progetti tra 35.001 e 50mila euro.

Il contributo viene erogato per le nuove imprese da avviare in qualsiasi settore, compreso il franchising. Vengono agevolate le spese relative a strumenti, attrezzature e macchinari, hardware e software, così come le opere murarie, ma nel limite del 10% del totale dell’investimento. Rientrano anche le spese di gestione riguardanti l’affitto di immobili e canoni di leasing, utenze e servizi, premi assicurative, materie prime, stipendi, ecc.

La domanda va presentata per via telematica previa registrazione sul sito di invitalia.it. Ottenuto il finanziamento, occorre costituire la società entro tre mesi, mentre entro 18 mesi bisogna completare il programma di investimento.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube