Business | Articoli

Prato: contributi alle certificazioni aziendali

14 Marzo 2013 | Autore:
Prato: contributi alle certificazioni aziendali

La CCIAA sostiene le aziende nel percorso di qualità: bando con scadenza 31 dicembre 2013 

La CCIAA di Prato ha pubblicato un bando per la concessione di contributi finalizzati ad incentivare la certificazione dei sistemi aziendali.

Chi può partecipare?

Possono beneficiare degli aiuti:

– le imprese e le cooperative che abbiano la sede operativa per la quale viene ottenuta la certificazione nella provincia di Prato;

– i consorzi e le società consortili che risultino composti per almeno i 2/3 da imprese aventi sede legale o operativa nella provincia di Prato.

Cosa viene finanziato?

L’intervento dell’Ente camerale è volto alla parziale copertura dei costi esterni sostenuti per arrivare alla prima certificazione del sistema da parte di una società abilitata al rilascio, compresi i costi relativi a consulenze tecniche specialistiche. Sono finanziabili i seguenti sistemi di certificazione aziendale:

– Uni En Iso 9001:2008 (sistema di gestione per la qualità);

– Uni En Iso 14001 (sistema di gestione ambientale);

– Uni En Iso 50001 (sistema di gestione per l’energia);

– Uni En Iso 20000 (sistemi di gestione servizi informatici);

– Uni En Iso 22000 (sistemi di gestione per la sicurezza alimentare);

– Uni En Iso 27001 (sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni);

– ISO/IEC 17025 (sistemi per laboratori);

– EMAS II (sistema comunitario di ecogestione e audit);

– SA 8000 (sistema di gestione della responsabilità sociale);

– OHSAS 18001:2007 (sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro);

– BRC e IFS (sistemi di sicurezza prodotti agroalimentari);

– Cardato Regenerated CO2 Neutral;

– Global Recycle Standard;

– Uni En Iso 3834 (Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici).

Quanto viene finanziato?

L’agevolazione consiste in un contributo pari al 50% delle spese sostenute (al netto di Iva e di altre imposte, tasse e oneri accessori) per il conseguimento ed il rilascio della certificazione, fino al limite massimo di 5.000 euro ad impresa o consorzio; tale massimale è aumentato di 1.000 euro nel caso di impresa femminile.

Presentazione della domanda

Le domande possono essere trasmesse a partire dal 18 marzo ed entro il 31 dicembre 2013 (salvo esaurimento anticipato dei fondi), secondo una delle seguenti modalità:

– tramite posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo@po.legalmail.camcom.it (mailto:protocollo@po.legalmail.camcom.it);

– a mano o tramite raccomandata A/R, al seguente indirizzo:

Camera di Commercio di Prato
Ufficio Protocollo
Via Valentini, 14
59100 – Prato

Per ricevere il bando e ottenere un supporto per la progettazione acquista una consulenza in uno dei due banner sotto l’articolo. 


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA