HOME Articoli

Lo sai che? Opposizione a cartella esattoriale per codice della strada: Equitalia è parte in causa

Lo sai che? Pubblicato il 29 gennaio 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 29 gennaio 2014

L’agente per la riscossione è litisconsorte necessario nel giudizio di impugnazione contro la cartella per via degli effetti che un’eventuale sentenza di accoglimento del ricorso potrebbe avere sull’atto notificato al conducente.

 

Nel caso di impugnazione di cartella esattoriale avente a oggetto contravvenzioni per violazioni del codice stradale, qualora il ricorrente deduca la mancata notifica dell’originario verbale, parte necessaria del processo è anche Equitalia. A quest’ultima, quindi, andrà notificato l’atto di ricorso.

Lo ha detto la Cassazione in una sentenza pubblicata stamattina [1].

La Corte ha ricordato che l’opposizione contro la cartella di Equitalia [2] può avere a oggetto anche una multa stradale, a condizione che essa sia il primo atto che l’automobilista abbia ricevuto. In tal caso, quest’ultimo solleverà l’eccezione di difetto (o nullità) di notifica dell’atto presupposto, ossia del verbale di accertamento della contravvenzione. Insomma, il cittadino potrà (solo) sostenere che la multa vera e propria non gli è mai stata consegnata.

In tale caso, però, deve necessariamente essere parte in causa (litisconsorte necessario) anche Equitalia. E ciò nonostante il fatto che il concessionario si sia solo limitato a svolgere il proprio compito di riscossione: un compito meramente esecutivo, tramite le cartelle esattoriali, senza essere tenuto a verificare la legittimità dell’iscrizione a ruolo della sanzione, né l’effettiva notificazione degli atti presupposti.

La Cassazione ritiene, dunque, che la legittimazione passiva spetti non soltanto all’ente impositore, quale titolare della pretesa sostanziale contestata, ma anche, quale litisconsorte necessario, all’esattore che ha emesso l’atto opposto: quest’ultimo, infatti, ha interesse a resistere per via degli effetti che un’eventuale sentenza di annullamento della cartella potrebbe avere anche sul rapporto esattoriale.

note

[1] Cass. sent. n. 1985 del 29.01.2014.

[2] Disciplinata dal procedimento di cui alla L. n. 689/81.

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI