Diritto e Fisco | Articoli

Cosa fare se il conduttore non va via nonostante lo sfratto?

6 Febbraio 2021
Cosa fare se il conduttore non va via nonostante lo sfratto?

Il giudice ha convalidato lo sfratto del conduttore dal terreno agricolo di mia proprietà. Come posso tutelarmi considerando che il conduttore non va via, che gli sfratti sono sospesi, che il conduttore non mi paga canoni arretrati, che sul fondo c’è del bestiame dell’azienda del figlio? 

Usualmente le sentenze con le quali il giudice concede lo sfratto (per morosità oppure per finita locazione) contengono l’ordine, rivolto al conduttore dell’immobile (appartamento o terreno che sia), di provvedere allo sgombero dello stesso da cose e/o persone che siano in esso presenti.

Questo significa che il titolare del contratto di affitto del suo terreno agricolo deve sgomberare il terreno da ogni cosa (per cosa si intendono ovviamente anche eventuali animali) e persona che siano presenti sullo stesso.

Se, come immagino, la sentenza con la quale il giudice le ha concesso lo sfratto contiene quest’ordine nei confronti del suo affittuario, anche il bestiame deve essere allontanato (a meno che il figlio del titolare non abbia un distinto titolo – cioè un distinto e separato contratto – per mantenere il bestiame sul suo terreno e per condurre in affitto il terreno stesso).

Se l’affittuario non esegue spontaneamente l’ordine di sgombero contenuto nel provvedimento di sfratto, occorre mettere in esecuzione (come avete già tentato di fare) il provvedimento di concessione dello sfratto (contenente l’ordine di sgombero) eventualmente anche nei confronti di soggetti terzi che si trovino sul terreno (ad esempio il figlio del titolare del contratto, a meno che non sia legittimato a restarvi in base ad un diverso contratto in corso con la proprietà) ed anche riguardo al bestiame che stazioni sul suo terreno oltre la data contenuta nel provvedimento di sfratto.

Per quanto concerne poi i canoni di affitto arretrati, essi vanno chiaramente pagati dal conduttore (è possibile al riguardo richiedere al giudice, se non lo si è già fatto, un decreto ingiuntivo per il loro pagamento).

E per il periodo successivo alla data in cui il giudice ha ordinato lo sfratto, l’affittuario che resti sul terreno e non lo sgomberi spontaneamente, è obbligato a corrispondere al proprietario una indennità per occupazione senza titolo (di solito quantificata in un importo pari al canone mensile), fatto salvo anche il risarcimento dei danni ulteriori (se, ad esempio, il proprietario dimostra che non ha potuto vendere il terreno, nonostante l’esistenza di potenziali acquirenti, a causa della presenza su di esso dell’affittuario che, sebbene obbligato da sentenza ad abbandonarlo, non lo ha fatto).

La norma (del cosiddetto Decreto Milleproroghe) che di recente ha sospeso l’esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili anche ad uso non abitativo adottati per morosità del conduttore (fino al 30 giugno 20201) non ha previsto per i proprietari particolari agevolazioni e, pertanto, vale quanto detto sopra per quanto concerne l’indennità per occupazione senza titolo qualora l’affittuario resti sul terreno e non lo sgomberi da cose e/o persone successivamente alla data di rilascio fissata dal giudice.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube