Assicurazione Inail: riduzione premio per crisi Covid

1 Febbraio 2021 | Autore:
Assicurazione Inail: riduzione premio per crisi Covid

Chi prevede retribuzioni in calo per il 2021 deve comunicare la riduzione all’Istituto entro il 16 febbraio e potrà pagare il minore importo, anche a rate.

Entro il 16 febbraio, imprese e artigiani devono pagare i premi per l’assicurazione Inail, obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Il versamento avviene in autoliquidazione: è il contribuente stesso a determinare l’importo del premio.

Il datore di lavoro (o l’artigiano senza dipendenti) deve calcolare sia la rata del premio anticipato per l’anno in corso sia il conguaglio per il 2020, sulla base delle retribuzioni effettive erogate. Chi ha già aperta una posizione assicurativa territoriale (Pat) può utilizzare il servizi telematico «Alpi online» che calcola anche il premio dovuto sulla base della dichiarazione.

La nuova legge di Bilancio ha stabilito una riduzione del premio per chi ha subito la crisi economica dovuta alla pandemia di Covid-19 e per effetto di essa prevede di erogare, nel 2021, un ammontare di retribuzioni inferiore a quello corrisposto nell’anno precedente. È il caso di chi ha programmato una riduzione dell’organico dei dipendenti oppure prevede la cessazione dell’attività.

Per fruire dello sconto, questi soggetti devono inviare all’Inail – entro il 16 febbraio – una comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte, indicando i minori importi che si prevede di corrispondere durante l’anno. Il modulo va compilato e trasmesso utilizzando il servizio online «Riduzione presunto» disponibile sul sito dell’Inail.

L’Istituto ha precisato che potrà disporre controlli per verificare «l’effettiva sussistenza delle motivazioni addotte, al fine di evitare il pagamento di premi inferiori al dovuto».

I pagamenti, calcolati sull’importo così comunicato, dovranno essere eseguiti con il modello F24. Il premio può essere pagato in un’unica soluzione oppure in 4 rate trimestrali del 25% ciascuna (più gli interessi pari allo 0,59%), chiedendo l’opzione rateale attraverso i servizi telematici. La prima rata scade il 16 febbraio, la seconda il 17 maggio, la terza il 20 agosto e la quarta il 16 novembre.

Il termine per presentare la dichiarazione Inail sulle retribuzioni effettivamente corrisposte nel 2020 è fissato al 28 febbraio, che quest’anno cade di domenica e, dunque, slitta al 1°marzo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube