Politica | News

Governo, tempo scaduto: cosa succederà oggi

2 Febbraio 2021 | Autore:
Governo, tempo scaduto: cosa succederà oggi

Il tavolo per cercare un accordo politico che risolva la crisi riprende alle 9. Ma le posizioni sono lontane. In teoria, Fico era atteso entro oggi al Colle.

L’ora «X» è scoccata. In teoria, così com’era stato detto la sera del conferimento dell’incarico esplorativo al Quirinale, Roberto Fico dovrebbe tornare al Colle in giornata per dire al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, se c’è una maggioranza in grado di sostenere un Governo per evitare altre soluzioni e se c’è un nome che i partiti dicono di voler sostenere alla guida dell’Esecutivo. Il fatidico martedì è arrivato ma ancora non ci sono né l’una né l’altro: nessuna maggioranza e nessun nome, se non quello di Giuseppe Conte che continua a traballare.

Il tavolo per discutere come uscire dalla crisi di governo (ammesso che si trovi la volontà di farlo) riprende alle 9 di questa mattina. E, come al gioco del Monopoli, tutte le forze coinvolte sono di nuovo alla casella di partenza, perché di passi avanti non ne sono stati fatti. La situazione al momento è questa: il Movimento 5 Stelle appoggia con decisione un Conte ter lasciando praticamente i suoi uomini nei ministeri in cui si trovano. Alla peggio, sarebbe disponibile a cedere sulla Giustizia. Anche il Partito Democratico punta sulla terza edizione di un Governo Conte, ma inserendo un’altra delle sue pedine al Governo, ovvero il vicesegretario Andrea Orlando. Magari come vicepremier accanto a Luigi Di Maio, che tornerebbe nel ruolo avuto con Matteo Salvini nel primo Governo Conte.

Ma il vero gioco lo sta conducendo Italia Viva, con i suoi veti e le sue condizioni. Matteo Renzi insiste sulla possibilità di rimandare Conte a fare il professore universitario e di mettere al suo posto un’altra persona. Chi? Renzi per ora non si sbilancia. Il fatto è che l’ex presidente del Consiglio potrebbe anche accettare un Conte ter, ma alle sue condizioni: una tabella di marcia sull’azione di Governo messa nero su bianco e quattro ministeri: due per le due dimissionarie Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, uno per Maria Elena Boschi e uno per il presidente di Iv, Ettore Rosato.

La Boschi potrebbe guidare un dicastero che abbia a che fare con il Recovery plan, come quello dello Sviluppo Economico o il ministero delle Infrastrutture e i Trasporti. Bellanova potrebbe tornare all’Agricoltura. Gli altri ministeri di cui si parla sono l’Interno, l’Università o il Lavoro.

Viste le posizioni di ciascuno, la domanda è: Fico riuscirà a rispettare l’impegno preso con Mattarella di avere entro sera un esito della trattativa? Se così non fosse, nascerebbe spontanea un’altra domanda: per quanto ne avranno ancora prima di restituire un Governo al Paese?



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube