Diritto e Fisco | Articoli

Etilometro: inutile scusarsi con collutorio, farmaci, dolci e rigurgiti

2 Febbraio 2014
Etilometro: inutile scusarsi con collutorio, farmaci, dolci e rigurgiti

Se l’alcoltest dà esito positivo non ci si può giustificare sostenendo che il tasso di alcolemia è scattato oltre la soglia a causa di altri cibi diversi da un cocktail.

Se scatta l’etilometro, il conducente non può portare a propria giustificazione il fatto di aver assunto farmaci, collutori, spray, di aver mangiato dolci contenenti una minima dose di alcol e di essere vittima di rigurgiti. Secondo la Cassazione [1], infatti, è sufficiente che l’esito dell’alcoltest sia positivo perché si possa parlare di guida in stato di ebbrezza.

Una motivazione, evidentemente, spesso addotta dagli automobilisti risultati positivi al test dell’alcol, quella di aver ingerito farmaci la cui miscela, unita a dolci e ai reflussi esofagei, farebbe scattare il tasso soglia. In verità, per la Cassazione, il conducente ha sempre l’obbligo di astenersi diligentemente dalla guida, qualora abbia assunto, per qualsiasi ragione – anche valida – alcolici o misture, rimedi, prodotti e farmaci contenenti alcool.

Dunque, anche quanti sono obbligati a prendere farmaci contenenti alcool o sono amanti incalliti dei dolci arricchiti di liquori sono obbligati a non mettersi alla guida.


note

[1] Cass. sent. n. 4967/14 del 31.01.2014.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube