Politica | News

Governo: Renzi spiega il perché della crisi

5 Febbraio 2021 | Autore:
Governo: Renzi spiega il perché della crisi

Il leader di Italia Viva sui social: basta vedere la foto di Draghi che parla al Quirinale per capirne il motivo. «Un salto di qualità».

Una foto. Basta una foto per capire il perché della crisi di Governo che ha frantumato la vecchia maggioranza e messo la parola fine all’esperienza di Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Lo sostiene proprio la persona che questa crisi l’ha voluta e provocata, cioè Matteo Renzi. Secondo il leader di Italia Viva, è sufficiente vedere il futuro capo dell’Esecutivo, Mario Draghi, parlare al Quirinale per capire il vero motivo di questa piccola rivoluzione.

Renzi lo spiega così nella sua enews di questa mattina: «L’Italia avrà un nuovo Governo. Lo guiderà Mario Draghi. E questo ci dà un senso di tranquillità e di fiducia che già dalle prime ore sta producendo risultati sui mercati internazionali ma anche nelle istituzioni del nostro Paese. A tutti quelli che si chiedevano che senso ha questa crisi, chiedo di guardare questa foto. Qui – nella foto di Mario Draghi che parla al Quirinale – c’è la risposta al “Perché la crisi?”. L’Italia finalmente fa un salto di qualità».

Renzi, poi, conferma il suo sostegno a Draghi, che si dava già per scontato sin dall’inizio: «Domani – scrive il leader di Iv – ufficializzeremo il nostro sostegno al Presidente incaricato (lo incontriamo alla Camera alle 12.45). Ma già da adesso vorrei dire grazie a tutti gli amici del popolo delle enews. Soprattutto a chi mi ha difeso sui social, prendendosi una valanga di insulti. A chi per colpa mia ha subito le conseguenze dell’odio. A chi ha litigato sui posti di lavoro».

Il ringraziamento di Renzi arriva anche al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, «per la sua guida autorevole e saggia». Quindi, ricordando le dimissioni delle sue ministre Elena Bonetti e Teresa Bellanova e del sottosegretario Ivan Scalfarotto, Renzi conclude: «Adesso sappiamo che da quel sacrificio nasce l’esperienza più importante della legislatura: un Governo per investire i soldi europei, un Governo che affronta l’emergenza sanitaria e scolastica, un Governo che vuole creare lavoro e non vivere di sussidi. Grazie, non ho altre parole».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube