Diritto e Fisco | Articoli

Passo carrabile: paga l’inquilino o il proprietario?

2 Giugno 2021
Passo carrabile: paga l’inquilino o il proprietario?

La tassa di occupazione del suolo pubblico per passo carrabile deve essere, generalmente, pagata dal conduttore salvo patti contrari.

Hai preso in affitto un appartamento che è provvisto di un posto auto scoperto al quale si accede direttamente dalla pubblica via, tramite un passo carrabile. Vuoi sapere a chi spetta il pagamento della tassa comunale relativa al passo carraio.

Come noto, nel contratto di locazione, le spese relative alla gestione ed alla manutenzione dell’immobile locato devono essere ripartite tra proprietario e conduttore seguendo i criteri di riparto fissati dal Codice civile.

Ma qual è la disciplina applicabile al passo carrabile? Chi paga la relativa tassa di occupazione del suolo pubblico? L’inquilino o il proprietario? Come vedremo, in linea generale, tale onere deve essere sopportato dall’inquilino anche se il contratto di locazione può prevedere un diverso riparto di questo costo.

Cos’è il contratto di locazione?

Il contratto di locazione [1] è l’accordo tra due parti con il quale il proprietario di un bene, che può essere sia mobile che immobile, ne concede l’uso ad un altro soggetto, per un certo periodo di tempo, dietro pagamento di un canone di locazione che viene pagato, generalmente, su base mensile. Il proprietario viene anche definito locatore e l’altro soggetto viene detto conduttore, inquilino o locatario.

Cosa sono le locazioni abitative?

La legge distingue i contratti di locazione in base alla finalità cui l’immobile locato viene destinato dal conduttore. Quando quest’ultimo utilizza il bene immobile per stabilirvi la propria residenza abituale siamo in presenza di una locazione abitativa. La legge [2], in questo caso, prevede una specifica disciplina che deve essere seguita e che persegue una finalità di protezione nei confronti dell’inquilino, considerato la parte debole nel rapporto locatizio.

Contratto di locazione: chi paga le spese di manutenzione e gestione?

I beni immobili richiedono costante manutenzione e determinano anche dei costi di gestione. Ma chi sopporta questi costi nel caso in cui il bene viene locato ad un terzo? La legge [3], come regola generale, prevede che il proprietario deve eseguire, durante l’esecuzione del rapporto locatizio, tutte le riparazioni necessarie, eccetto quelle di piccola manutenzione che sono a carico del conduttore.

Il riparto delle spese tra proprietario ed inquilino è, in realtà, fonte di costanti equivoci e spesso anche di conflitti tra le parti del rapporto locatizio. Per questo è consigliabile disciplinare nel dettaglio il riparto degli oneri nel contratto di affitto al quale si può anche allegare una tabella che riepiloga a chi competono i costi che, più spesso, è necessario sostenere nella gestione dell’appartamento.

Passo carrabile: paga l’inquilino o il proprietario?

Il proprietario di un fondo che vuole aprire un collegamento con la pubblica via per il passaggio dei veicoli deve presentare al Comune un’apposita richiesta di concessione del passo carrabile, pagando i relativi oneri previsti dall’amministrazione comunale. Il passo carrabile può essere autorizzato solo se soddisfa determinati standard tecnici di sicurezza.

Una volta che il passo è stato autorizzato, il proprietario del bene immobile, o il conduttore in caso di locazione, può utilizzarlo per il rimessaggio dei veicoli. Occorre, tuttavia, pagare annualmente al Comune una tassa relativa all’occupazione del suolo pubblico il cui importo dipende dal regolamento della singola amministrazione comunale.

Ma chi deve pagare questo onere in caso di rapporto locatizio? Paga l’inquilino o il proprietario? Non c’è dubbio che il pagamento della tassa comunale per il passo carrabile spetti al conduttore, trattandosi di una ordinaria spesa di gestione legata all’uso del bene locato. A conferma di questa interpretazione si possono citare sia la tabella di ripartizione degli oneri stipulata il 30 aprile 2014 da Confedilizia e dai sindacati degli inquilini Sunia-Sicet-Uniat sia la tabella allegata al decreto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2017. Entrambi i documenti, infatti, prevedono che la tassa occupazione suolo pubblico per passo carrabile sia a carico dell’inquilino.


note

[1] Art. 1571 cod. civ.

[2] L. 431/1998.

[3] Art. 1576 cod. civ.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube