Lotteria degli scontrini: gli acquisti non validi

9 Febbraio 2021
Lotteria degli scontrini: gli acquisti non validi

Non tutte le spese generano biglietti virtuali che danno diritto a partecipare. Le nuove faq dell’Agenzia delle entrate spiegano quali sono da escludere.

Lotteria degli scontrini: alcuni acquisti non valgono ai fini della partecipazione e dunque non danno la possibilità di essere baciati dalla fortuna. Come fare a sapere quali sono? L’Agenzia delle entrate ha pubblicato una serie di frequently asked questions (faq), domande più frequenti, sul sito ufficiale della lotteria, per chiarire alcuni dubbi.

Uno di questi riguarda proprio le spese che non sono valide, se si vogliono ottenere biglietti virtuali per tentare di accaparrarsi un premio (per approfondire, in generale, il funzionamento della lotteria leggi qui: Lotteria degli scontrini: si parte da lunedì). Bisogna sapere, infatti, che pagare con carta di credito, di debito, bancomat o comunque con moneta elettronica il tagliando del parcheggio non dà diritto ad alcun biglietto per la lotteria.

Idem il pieno di carburante dal benzinaio, per il quale non c’è alcuna certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. Neanche con le spedizioni dei pacchi postali si partecipa alla lotteria degli scontrini, per lo stesso motivo del pieno di benzina o del ticket parcheggio.

Escluse anche le attività culturali, dal momento che non c’è nessun obbligo di trasmissione dei corrispettivi per cinema, musei, teatri. Tra le spese da depennare, anche quelle effettuate con buoni pasto e ticket restaurant e quelle in farmacia se nello scontrino è riportato il codice fiscale dell’utente. Significa che, se è stata consegnata al farmacista la propria tessera sanitaria, si avrà diritto alla detrazione fiscale ma non alla lotteria degli scontrini. Viceversa, se si è comprato un medicinale senza presentare la tessera sanitaria, lo scontrino sarà valido ai fini della partecipazione.

Se si compra una gift card pagandola con moneta elettronica, l’acquisto dà diritto a biglietti virtuali. Ma lo shopping con la gift card, cioè usando l’importo al suo interno per pagare, è escluso dalla partecipazione alla lotteria.

Una precisazione importante riguarda gli scontrini stessi: non è necessario conservarli fino all’estrazione dei premi (per approfondire leggi qui: Lotteria degli scontrini: quando arriveranno i premi). Gli utenti che hanno deciso di tentare la sorte hanno dovuto obbligatoriamente registrarsi al sito ufficiale della lotteria e rilasciare il proprio codice fiscale per ottenere un codice a barre, lo stesso che va presentato al commerciante all’atto dell’acquisto.

Ebbene, sempre sul sito, alla loro area riservata, possono constatare con quanti scontrini stanno partecipando alla lotteria e con quanti biglietti (sono tanti quanti gli euro di spesa). I titolari dei biglietti estratti verranno contattati via pec o cellulare. Al vincitore basterà esibire l’estratto conto della carta con cui ha effettuato l’acquisto, per dimostrare che sia stato cashless, come impone il regolamento.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube