Diritto e Fisco | Articoli

Equitalia: nulle le cartelle notificate al coinquilino

6 Febbraio 2014
Equitalia: nulle le cartelle notificate al coinquilino

La notifica è valida solo se consegnata a un addetto alla casa o a un parente: ad essi non può essere equiparata la persona che coabita con il destinatario dell’atto fiscale.

Se il postino consegna la cartella esattoriale di Equitalia al coinquilino e non all’effettivo destinatario, la notifica è nulla. Infatti la legge prescrive che la consegna, affinché sia valida, deve essere effettuata in favore di un addetto alla casa o un parente.

Lo ha detto stamane la Cassazione con un’ordinanza pubblicata poche ore fa [1].

Secondo la Corte il coinquilino non può essere equiparato a una persona “addetta alla casa”. Pertanto la legge non prevede alcuna possibilità di consegnare a quest’ultimo gli atti fiscali indirizzati ad un altro soggetto convivente nello stesso appartamento.

La consegna della copia a persona, che, pur coabitando con il destinatario, non sia a lui legata da rapporto di parentela o non sia addetta alla casa non può considerarsi valida.

Pertanto la notifica è nulla.

Ovviamente, qualora si accorga di tale vizio, l’Agente per la riscossione potrà sempre provvedere a notificare un nuovo atto, ma sempre che il credito non sia oramai prescritto…


note

[1] Cass. ord. n. 2705 del 6.02.2014.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube