Diritto e Fisco | Articoli

Cassa avvocati: il tirocinio legale vale per la Cassa forense

8 febbraio 2014


Cassa avvocati: il tirocinio legale vale per la Cassa forense

> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 febbraio 2014



Avvocati, prevista la possibilità di riscatto della pratica; possibilità di iscriversi alla cassa anche per i praticanti; le nuove regole per chi non ottiene un reddito sufficiente.  

I dati parlano chiaro: oltre un terzo degli avvocati iscritti all’albo non è in grado di pagare i contributi previdenziali. Per regolarizzarsi, alcuni hanno rinunciato al titolo, benché in possesso dei requisiti (laurea, compiuta pratica, superamento dell’esame); altri hanno dovuto attingere alle riserve risparmiate negli anni.

Per loro (sono circa 90 mila), qualche giorno fa, è intervenuta la nuova riduzione contributiva varata dalla Cassa forense (ne abbiamo parlato nell’articolo: “Avvocati senza reddito: la Cassa forense ha approvato il nuovo regolamento per i contributi”).

Tutto è partito dalla riforma forense. Nonostante fosse a tutti nota la difficoltà dei nuovi iscritti agli albi a conseguire un reddito decente, vi era un crescente malumore da parte degli avvocati più anziani, già iscritti alla Cassa, insofferenti di dover sostenere ingenti costi cui si sottraevano i colleghi non iscritti. Atto di “concorrenza sleale” o meno, la legge è stata modificata [1] ed è stato introdotto l’obbligo dell’iscrizione alla Cassa per chiunque fosse anche iscritto all’albo. Così tutti quelli che avevano deciso di rinunciare a un futuro sereno (la pensione) pur di poter sbarcare il lunario, sono stati posti davanti a una alternativa netta.

A temperare questa previsione, è stato previsto per i giovani che il contributo soggettivo minimo sia ridotto alla metà per i primi sei anni di iscrizione alla Cassa, ove l’iscrizione avvenga entro il 31 dicembre dell’anno in cui l’avvocato compie il 35° anno di età. Inoltre, e questo vale per tutti, giovani e no, per un arco temporale limitato ai primi otto anni di iscrizione alla Cassa, anche non consecutivi, a decorrere dal 2013, il Regolamento del CNF dà facoltà ai percettori di redditi professionali ai fini Irpef inferiori a 10.300 euro, di versare il contributo soggettivo minimo obbligatorio in misura pari alla metà di quello dovuto. Beninteso però: ai fini dell’ammontare della pensione resta ferma la media reddituale di riferimento calcolata sulla intera vita professionale.

Gli iscritti agli albi che al momento dell’iscrizione alla cassa hanno compiuto il 40° anno di età possono completare l’anzianità minima necessaria per acquistare il diritto alla pensione di vecchiaia – con il pagamento di una speciale contribuzione pari al doppio dei contributi minimi, soggettivo e integrativo – in misura piena dall’anno di decorrenza della iscrizione per ciascun anno a partire da quello del compimento del 39° anno di età fino a quello anteriore alla decorrenza di iscrizione, entrambi inclusi.

La retrodatazione

Viene infine consentita la retrodatazione agli iscritti agli albi, dal momento della loro iscrizione alla Cassa, su base volontaria, per gli anni di iscrizione nel Registro dei praticanti, per un massimo di cinque anni a partire da quello del conseguimento del diploma di laurea in giurisprudenza e con esclusione degli anni in cui il tirocinio professionale sia stato svolto, per più di sei mesi, contestualmente ad attività di lavoro subordinato.

Anche i praticanti avvocati possono domandare d’iscriversi alla Cassa, purché in possesso di laurea in giurisprudenza e l’iscrizione alla Cassa può riguardare tutti gli anni del tirocinio ad eccezione di quelli in cui il praticante abbia, per più di sei mesi, svolto il tirocinio contestualmente ad attività di lavoro subordinato. Ma, coi tempi che corrono, si tratta più di una possibilità remota.

note

[1] Comma 8 art. 21 della legge 274/2012.

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI