Bonus affitti: come chiedere la cessione del credito

16 Febbraio 2021
Bonus affitti: come chiedere la cessione del credito

L’Agenzia delle Entrate ha appena pubblicato la nuova modulistica.

Cambia il modulo con cui chiedere la cessione del credito nell’ambito del Bonus affitto. Lo ha comunicato l’Agenzia delle Entrate, con un provvedimento datato 12 febbraio 2021.

A decorrere dal 15 febbraio, dovranno usufruirne tutti i beneficiari dell’agevolazione, per procedere alla cessione del credito d’imposta sugli affitti, entro il 31 dicembre di quest’anno.

Il nuovo modulo andrà a sostituire il precedente, approvato con provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 14 dicembre scorso e aggiornato con tutti i correttivi apportati al bonus affitto. Uno di questi è la proroga del credito d’imposta sulle locazioni commerciali al 30 aprile 2021, ma soltanto per le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator, cioè alcuni dei settori più colpiti dalla pandemia di Coronavirus per le conseguenze economiche scaturite dall’emergenza sanitaria.

Il contributo cui il bonus dà diritto – un massimo di 1.200 euro al proprietario dell’immobile che riduce il canone d’affitto – può essere utilizzato direttamente oppure si può scegliere l’altra modalità della cessione del credito d’imposta, anche parziale. Il credito, dunque, verrebbe ceduto a soggetti terzi, tra i quali anche intermediari finanziari o banche.

I destinatari dell’agevolazione possono cedere il credito d’imposta botteghe e negozi contenuto nel decreto Cura Italia (pari al 60% del canone di locazione di marzo, aprile, maggio e giugno 2020). Altrimenti, si può cedere il più ampio bonus affitti per le partite Iva, di cui all’articolo 28 del decreto Rilancio.

I beneficiari devono comunicare online la cessione del credito, attraverso il nuovo modulo pubblicato dall’Agenzia delle Entrate. Come detto sopra, c’è tempo fino alla fine dell’anno.

Le indicazioni per la compilazione del modulo

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate contiene tutte le istruzioni per la corretta compilazione del modulo. Alla sezione «Dati del cedente» bisogna inserire il codice fiscale di colui che usufruisce dell’agevolazione, dunque di chi, beneficiario di un credito d’imposta, ne chiede la cessione ad altri.

Quanto, invece, al riquadro «Dati relativi al rappresentante», è quello in cui va annotato il codice fiscale dell’eventuale rappresentante di colui che cede il credito d’imposta. Nella sezione «codice carica» si deve riportare il codice 1 nel caso di rappresentante legale e il codice 2 nel caso di rappresentante di minore, inabilitato o interdetto.

Il campo «Tipologia di credito ceduto» va riempito, appunto, col tipo di credito d’imposta che il soggetto cede e va barrata la casella corrispondente. Va indicato il tipo di contratto (comprensivo di anno e mesi cui si riferisce il credito d’imposta), se la cessione del credito riguarda il bonus affitti previsto dal decreto Rilancio.

In ogni caso, devono essere indicati sul nuovo modulo l’ammontare complessivo maturato e l’ammontare del credito d’imposta ceduto. Quest’ultimo importo non deve superare l’ammontare complessivo maturato.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube