Diritto e Fisco | Articoli

Piante condomino in spazi comuni: è lecito?

17 Febbraio 2021
Piante condomino in spazi comuni: è lecito?

Fiori e piante negli spazi condominiali: esiste un diritto a piantare nelle aiuole del giardino o sulla terrazza?

Chi mai direbbe no a un fiore o a un albero? Nessuno, tranne in condominio dove ogni scusa è buona per litigare. Così c’è chi – anche solo per partito preso – decide di contestare la decisione di qualche condomino di piantare fiori e altri vegetali negli spazi comuni. 

Cosa dice a riguardo la legge? Si possono mettere dei vasi nel cortile condominiale? I fiori e le piante di un condomino negli spazi comuni sono leciti? Cerchiamo di fare il punto della situazione partendo proprio dalla disciplina prevista dal Codice civile per le cosiddette «aree comuni», quelle cioè di proprietà del condominio ossia di tutti i condomini.

Uso degli spazi comuni in condominio: regole

Ai sensi dell’articolo 1102 del Codice civile, tutti i condomini possono servirsi degli spazi comuni purché non ne alterino la destinazione e non impediscano anche agli altri di farne pari uso. 

Questo significa che l’area deve essere usata per quella che è la sua naturale destinazione (ad esempio, non si può usare il giardino per parcheggiare l’auto o la terrazza per fare feste); inoltre, l’eventuale occupazione non deve essere talmente “estesa” da pregiudicare il diritto degli altri proprietari di avvalersi della medesima area.

Nel rispetto di tali limiti, ciascun condomino può utilizzare gli spazi comuni senza dover prima chiedere l’autorizzazione né all’assemblea, né all’amministratore.

Si possono piantare fiori e piante nel giardino?

Per stabilire se sia lecito o meno che un condomino possa mettere fiori e piante negli spazi comuni, dobbiamo innanzitutto verificare qual è l’area in cui tale attività verrebbe esercitata. Difatti, come anticipato, l’uso delle parti comuni non può mai essere in contrasto con la destinazione dell’area. 

Partiamo allora dal caso più frequente: il giardino. Si possono piantare fiori, ortaggi, alberelli, spezie e così via? Se è vero che il giardino condominiale nasce proprio allo scopo di abbellire lo spazio circostante l’edificio, non si può vietare ad un condomino di creare un’aiuola con vasi, fiori e piante, qualsiasi sia il genere o la natura. Ciò sempre a condizione che non venga occupato tutto lo spazio utile. Difatti, da un lato, tale impiego è certamente conforme alla destinazione dello spazio, quello cioè di conferire un aspetto decoroso al condominio tramite il verde; dall’altro lato, viene rispettato il diritto al pari uso degli altri condomini quando si occupino piccoli spazi. 

Il giardino condominiale può quindi essere trasformato anche in un piccolo orto gestito da un condomino. Il quale però non potrà poi pretendere dagli altri il risarcimento delle spese che questi ha affrontato su sua spontanea iniziativa, senza cioè chiedere alcuna autorizzazione all’assemblea, autorizzazione che, come anticipato sopra, non è necessaria.

Per dirla in modo più semplice, ogni condomino, nel giardino comune, può fare giardinaggio senza limitare il diritto degli altri a fare lo stesso.

Si possono piantare fiori e piante nel cortile condominiale?

Anche il cortile potrebbe essere equiparato al giardino, a meno che esso non sia destinato al parcheggio delle auto e le piante ne ostacolino il transito; in tal caso, infatti, l’uso privato sarebbe non conforme alla destinazione dello spazio e, quindi, potrebbe essere vietato tanto dall’assemblea quanto dall’amministratore. 

Quindi, chi vuol piantare fiori, alberelli e altri vegetali nel cortile non deve mai contrastare con la funzione che questo ha, per come eventualmente indicata nel regolamento condominiale.

Un condomino può seminare piante e fiori nelle aiuole?

Se le aiuole già esistono e vengono curate dal condominio, nulla esclude che uno dei condomini le possa arricchire con ulteriori piante, ovviamente a proprie spese. Tanto è stato confermato anche dalla Cassazione [1] che ha ritenuto responsabile di danneggiamento un condomino colpevole di aver distrutto quanto piantato da un altro condomino. 

Si possono piantare fiori e piante nella terrazza condominiale?

Sempre che non vi sia un atto di proprietà che disponga diversamente, la terrazza condominiale è uno spazio comune e, quindi, di tutti i condomini. Anch’essa sottostà alle regole del citato articolo 1102 del Codice civile. Ne consegue che ciascun condomino vi può piantare fiori e piante, nel rispetto del pari uso degli altri comproprietari.

Chi paga le spese di potatura degli alberi del giardino privato?

Potrebbe infine succedere che l’originario costruttore abbia riservato un giardino ad un solo condomino e, in esso, vi abbia piantato uno o più alberi. Chi paga le relative spese di potatura? Secondo il tribunale di Roma [2], gli alberi che insistono in un giardino di proprietà esclusiva e vengono piantati dal costruttore con la finalità di conferire, con tali piante, pregio e decoro estetico all’edificio, rendendo più gradevole e di valore l’intero condominio, devono essere conservati, mediante la potatura, da tutti i condomini i quali devono pertanto contribuire alle relative spese in base ai rispettivi millesimi di proprietà. 


note

[1] Cass. sent. n. 2957/2018.

[2] Trib. Roma, sent. n. 30798/2018.

Autore immagine: depositphotos.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube