Colf e badanti: quanto costano nel 2021

16 Febbraio 2021
Colf e badanti: quanto costano nel 2021

Il costo di un lavoratore domestico è rimasto pressoché invariato all’anno precedente.

Chi ha assunto una colf oppure una/un badante per assistere un familiare non autosufficiente può stare tranquillo, economicamente parlando: quest’anno, la retribuzione minima e i contributi dell’Istituto nazionale della previdenza sociale (Inps) per questa categoria di lavoratori non sono aumentati.

Vale a dire che permettersi un collaboratore domestico costa più o meno quanto l’anno scorso. Un aumento c’è stato, ma così piccolo da diventare irrilevante. Il discorso vale anche per le baby-sitter e, in generale, per tutto il personale assunto per l’aiuto in casa.

Le retribuzioni minime di colf, badanti e baby-sitter vengono aggiornate ogni anno, a seconda delle variazioni del costo della vita. Nel 2021, l’incremento salariale è stato irrisorio, pari a +1,38% per la categoria di livello più basso. Stesso discorso per chi assiste persone che non sono in grado di provvedere da sole ai bisogni più elementari.

È la Commissione nazionale per l’aggiornamento retributivo, presso il ministero del Lavoro, a fissare annualmente i nuovi valori; è costituita sia dalle associazioni dei datori di lavoro sia dai sindacati dei lavoratori del settore che hanno stipulato il contratto di categoria (l’ultimo risale a settembre). La Commissione si è riunita il 12 febbraio.

La retribuzione minima, come si diceva, non è la stessa per tutti (per approfondire l’aspetto dei minimi retributivi, leggi: Come assumere una badante italiana). Dipende dal tipo di impiego, dal tipo di impegno e anche dall’esperienza del lavoratore, accumulata negli anni: ci sono, per esempio, i collaboratori domestici che lavorano da poco (cosiddetto livello A) e che, in funzione delle competenze, avranno una retribuzione minore rispetto a una persona più qualificata, in grado di prendersi cura anche di persone non autosufficienti, per aver seguito un percorso di formazione professionale ad hoc (cosiddetto livello DS).

A fare la differenza, a livello di retribuzione, anche altri fattori. Uno è la convivenza – o non convivenza – col proprio assistito. C’è chi lavora part-time e chi lavora full time. Chi garantisce assistenza notturna e chi no. Dunque, lo stipendio varia a seconda dell’inquadramento, che è dato dalla somma dell’esperienza professionale e della lunga serie di variabili appena considerate.

Alla retribuzione minima di base, si devono, poi, aggiungere gli scatti di anzianità (per ogni biennio di lavoro svolto presso la stessa persona o famiglia), la quota per vitto e alloggio se l’assistente familiare vive nelle stessa abitazione di chi l’ha assunto (pari a 168,30 euro al mese) e gli eventuali aumenti di stipendio per merito, cioè i cosiddetti «superminimi».

Il fatto che, quest’anno, i conteggi dei contributi dell’Inps siano rimasti pressoché invariati rispetto all’anno scorso, è motivato dal mancato incremento del tasso di inflazione (- 0,3%), che non ha apportato sostanziali variazioni alla retribuzione (è in base a questa che vengono calcolati i contributi), dunque nessun incremento del contributo orario da versare al lavoratore domestico.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube