Fisco: cambia l’accesso ai servizi online

17 Febbraio 2021 | Autore:
Fisco: cambia l’accesso ai servizi online

Dal mese di marzo, non verranno più rilasciate le credenziali di Fisconline: occorre dotarsi di Spid, carta d’identità elettronica o carta nazionale dei servizi.

Dal 1° marzo 2021, per accedere ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate occorrerà utilizzare esclusivamente il Sistema di identità digitale Spid, la carta d’identità elettronica o la carta nazionale dei servizi. Lo prevede il decreto legge Semplificazione. Significa che, come già successo per altri portali (vedi, ad esempio, quello dell’Inps) non verranno più rilasciate delle credenziali di Fisconline e che nei mesi successivi quelle già esistenti verranno progressivamente disattivate.

Il contribuente che non l’ha ancora fatto dovrà, pertanto, dotarsi di uno di questi sistemi di identificazione per entrare nella sezione del sito delle Entrate dedicata ai servizi online. Sistemi che sono già attivi sul portale dell’Agenzia come su quelli di tutte le pubbliche amministrazioni. Vuol dire che per chi già utilizza lo Spid, la carta d’identità elettronica o la carta nazionale dei servizi non cambierà nulla.

Diverso il caso di chi non si è ancora dotato di questi sistemi e utilizza le credenziali rilasciate da Fisconline. Non verranno, comunque, disattivate automaticamente il 1° marzo 2021 ma alla naturale scadenza e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021. Quello che accadrà, invece, dal mese prossimo è che non sarà più possibile chiedere un nuovo login e una password o rinnovare le credenziali che scadono al 28 febbraio. Solo i professionisti e le imprese potranno chiedere le chiavi di accesso a Entratel, Fisconline e Sister anche dopo il 1° marzo e fino alla data che verrà fissata con un decreto attuativo dedicato.

Chi ha le credenziali in scadenza, dunque, dovrà richiedere lo Spid a uno dei nove gestori di identità digitale autorizzati, ovvero:

  • Aruba;
  • Infocert Id;
  • Intesa Id;
  • Lepida;
  • Namirial Id;
  • Poste Italiane;
  • Sielte Id;
  • SpidItalia;
  • Tim Id.

Ogni servizio richiede l’accesso con un determinato livello di sicurezza garantito dai gestori, ovvero:

  • livello 1, con le credenziali Spid dell’utente (nome utente e password);
  • livello 2, con le credenziali Spid e la generazione di un codice temporaneo di accesso one time password (OTP) o l’uso di un’app fruibile attraverso un dispositivo, come ad esempio uno smartphone;
  • livello 3, con l’utilizzo di ulteriori soluzioni di sicurezza e di eventuali dispositivi fisici erogati dal gestore dell’identità.

Per sapere nel dettaglio come ottenere lo Spid, leggi Documenti per Spid.

La carta d’identità elettronica, o Cie, è il nuovo documento che sostituisce quello cartaceo e che permette al cittadino di identificarsi e di autenticarsi con i massimi livelli di sicurezza per accedere ai servizi online pubblici o privati. La Cie viene rilasciata dall’ufficio anagrafe del Comune di residenza insieme a un codice Pin.

Anche la carta nazionale dei servizi (Cns) consente l’accesso ai servizi online ma richiede l’utilizzo di un dispositivo, che può essere una smart card con microchip o una chiavetta Usb. Da qualche anno, c’è stata l’integrazione tra la Cns e la tessera sanitaria per eliminare il vecchio tesserino del codice fiscale.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube