HOME Articoli

Lo sai che? Istanza di rimborso per l’imposta versata non esclude il ricorso

Lo sai che? Pubblicato il 11 febbraio 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 11 febbraio 2014

Ho presentato diversi anni fa una istanza di rimborso per l’imposta di registro versata erroneamente, a cui non ho ricevuto risposta; sono ancora in tempo per presentare il ricorso?

Il contribuente è ancora in tempo per presentare il ricorso alla Commissione tributaria provinciale. La legge [1] prevede che il ricorso contro il rifiuto tacito della restituzione di un tributo può essere proposto dopo il novantesimo giorno dalla domanda di restituzione presentata entro i termini previsti da ciascuna legge d’imposta, e fino a quando il diritto alla restituzione non è prescritto.

A sua volta, il Testo unico sull’imposta di registro [2] prevede che la domanda di rimborso vada presentata, a pena di decadenza, entro tre anni dal giorno del pagamento ovvero, se posteriore, da quello in cui è sorto il diritto alla restituzione. Una volta osservato questo termine, ed impedita così la decadenza, il relativo credito si prescrive nel periodo ordinario di dieci anni.

Ne consegue che il ricorso può essere notificato all’agenzia delle Entrate fino al decimo anno successivo al giorno nel quale è stato richiesto il rimborso.

note

[1] Art. 21, comma 2, del Dlgs 31 dicembre 1992, n. 546.

[2] Art. 77 del Testo unico sull’imposta di registro (Dpr 26 aprile 1986, n. 131).

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI