HOME Articoli

Lo sai che? I nonni devono mantenere i nipoti se i genitori da soli non ce la fanno

Lo sai che? Pubblicato il 12 febbraio 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 12 febbraio 2014

I nonni hanno l’obbligo di concorrere al mantenimento dei nipoti quando i genitori sono nell’impossibilità economica di provvedere.

Quando i genitori non hanno redditi sufficienti a garantire il mantenimento, l’educazione e l’istruzione dei figli, i nonni sono tenuti per legge a dare un aiuto economico [1].

Dunque se, per esempio, il padre non è in grado di versare l’assegno di mantenimento e la madre non ha risorse economiche per mantenere il figlio, il giudice può condannare i nonni (tanto materni che paterni) a contribuire al sostentamento del nipote.

Il contributo dei nonni sarà quantificato dal giudice in relazione alla capacità reddituale di questi ultimi e all’effettiva condizione economica dei genitori (considerando i loro redditi e patrimoni). Egli potrà disporre una sorta di divisione degli obblighi contributivi tra nonni e genitori oppure prevedere che i nonni si occupino soltanto dei bisogni primari urgenti dei nipoti e i genitori di tutti i bisogni secondari (o viceversa).

In ogni caso, quello dei nonni è soltanto un contributo al mantenimento; il loro intervento non sostituisce in modo assoluto gli obblighi di mantenimento dei genitori, i quali restano tenuti a garantire che il figlio veda soddisfatte le primarie esigenze di vita.

L’obbligo dei nonni di contribuire al mantenimento dei nipoti sorge a condizione che sussista un’effettiva situazione di difficoltà economica dei genitori; non basta, dunque, che il padre o la madre non abbiano versato l’assegno di mantenimento, ma è necessario che il motivo di tale inadempimento sia stato l’effettiva accertata indisponibilità di denaro [2].

Se sussiste tale condizione, i nonni non possono sottrarsi dall’obbligo di aiuto economico, ferma restando la possibilità di richiedere indietro il denaro prestato una volta che il genitore ne disponga.

L’obbligo di soccorso al mantenimento riguarda allo stesso modo nonni paterni e materni, a prescindere dal legame di sangue con il genitore inadempiente o economicamente impossibilitato.

È possibile che l’obbligo di mantenimento ricada anche sui bisnonni. La legge prevede, infatti, tale obbligo in capo agli “ascendenti” legittimi e naturali.

note

[1] Art. 148, c. 1, cod. civ.

[2] Cass. sent. n. 20509/10.

 

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. è il mio caso: sono nonna e debbo dare gli alimenti a i 2 nipotini che ho. Vorrei sapere solo come fare se ho 1 pensione di reversibilità e anche mio figlio disoccupato a carico?
    Mio figlio ha avuto dalla compagna, senza matrimonio, i due bambini, dopo 5 anni insieme. Grazie!

    1. L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi al portale https://www.laleggepertutti.it. Sul menu di sinistra troverà, sotto la voce rossa “servizi”, l’opzione “Richiedi consulenza”.
      Lo stesso risultato si può raggiungere cliccando sulla scritta, posta sopra ogni articolo, “Richiedi consulenza su questo argomento”.

      A quel punto, il sistema La guiderà nel pagamento attraverso carta di credito, Paypal o Postepay.

      Si tratta di un’operazione molto semplice e dal modico prezzo (euro 29,00 iva compresa) che ci consente di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI